venerdì, Maggio 7

Tag: meteorite

La scintilla della vita
Fisica, Scienza

La scintilla della vita

Uno dei misteri ancora non chiariti del tutto è cosa abbia provocato "l'innesco" della vita sul nostro pianeta. Tra le varie possibilità due in particolare, si contendono il ruolo dei maggiori candidati: i fulmini ed i meteoriti. I fulmini sotto forma di energia elettrica, i meteoriti sotto quella da impatto. Il ruolo della folgorite Essi avrebbero avviato la "detonazione" di quei composti chimici indispensabili per la nascita della vita. Adesso uno studio dell'Università di Yale e pubblicato su "Nature" fa propendere le probabilità a favore della tesi che siano stati i fulmini, i grandi attivatori della vita terrestre. L'indagine ha preso l'avvio da un campione di folgorite, un minerale vetroso che nasce dall'impatto tra fulmini e terreni ricchi di argilla. Analizz...
Meteorite esploso 430.000 anni fa sopra l’Antartide
Astronomia, Scienza

Meteorite esploso 430.000 anni fa sopra l’Antartide

Un meteorite è esploso sopra l'Antartide 430.000 anni fa. La scoperta è stata effettuata grazie al ritrovamento di minuscole particelle. Il materiale è stato recuperato dalla cima di una montagna in Antartide. Gli indizi suggeriscono che il meteorite, largo più di 100 metri, è esploso nel cielo. L'oggetto, in questo modo, ha rilasciato del materiale extraterrestre sulla superficie ghiacciata. I ricercatori ritengono che questo tipo di esplosioni aeree si verifichino molto più spesso rispetto agli impatti di meteoriti e asteroidi di dimensioni maggiori che creano dei crateri nel terreno. Uno di questi oggetti è quello che ha estinto i dinosauri 66 milioni di anni fa. Il meteorite esploso in Antartide Il rinvenimento di queste rocce spaziali è molto più difficoltoso. Infatti, quest...
Raro tipo di meteorite trovato nel Regno Unito
Astronomia, Scienza

Raro tipo di meteorite trovato nel Regno Unito

Quasi 300 g del cosiddetto meteorite Winchcombe, una roccia spaziale caduta dalla palla di fuoco che ha illuminato il cielo del Regno Unito e del Nord Europa il 28 febbraio 2021, sono stati localizzati a Winchcombe, nel Gloucestershire (UK). Ci sono circa 65.000 meteoriti conosciuti sulla Terra. Solo 51 di questi, sono condriti carboniose . Le condriti carboniose sono costituite da una miscela di minerali e composti organici, inclusi gli amminoacidi. Sono i materiali più primitivi e incontaminati del Sistema Solare. Questi possono fornire informazioni uniche su dove si sono formati l'acqua e gli elementi costitutivi della vita e di cosa sono fatti i pianeti. Il meteorite Winchcombe è la prima condrite carboniosa, conosciuta, ad essere stata trovata e recuperat...
Il bolide luminoso osservato nel cielo è caduto in Molise
Astronomia, Scienza

Il bolide luminoso osservato nel cielo è caduto in Molise

Il bolide luminoso osservato nel cielo è caduto in Molise. L'oggetto osservato pesa circa un chilogrammo. A fare l'annuncio sono stati gli astronomi della Rete Prisma, in un progetto coordinato dall'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). La dichiarazione è stata fatta a seguito dell'avvistamento di un bolide luminoso, avvenuto il 15 marzo nei cieli del Centro-Sud. L'oggetto spaziale dovrebbe essere precipitato a Temennotte, nel comune di Sant'Agapito, in provincia di Isernia. L'avvistamento del bolide luminoso Il meteorite ha creato una scia luminosa, che ha solcato i cieli del Centro-Sud. L'oggetto è stato ripreso dalle telecamere della Rete Prisma, un progetto coordinato dall'Istituto Nazionale di Astrofisica, che si occupa della Sorveglianza sistematica di Meteore e At...
Meteorite illumina il cielo in Nord Europa
Astronomia, Scienza

Meteorite illumina il cielo in Nord Europa

È caccia ai frammenti dei meteoriti che domenica notte sono caduti illuminando il cielo in Inghilterra. I meteoriti sono precipitati poco a nord di Cheltenham. Sono state moltissime le persone del Nord Europa che hanno osservato una palla di fuoco, che ha falciato il cielo notturno poco prima delle 22:00 GMT. La caduta della meteora è stata anche immortalata dalle telecamere di sicurezza. Gli scienziati ritengono possa essere possibile che alcuni frammenti siano arrivati al suolo, nonostante l'intenso calore creato dall'impatto con l'atmosfera. I dati raccolti dalla telecamera sono stati attentamente analizzati attraverso un modello computerizzato. Questo ha permesso la conferma del sito dell'impatto, situato poco a nord di Cheltenham. La dott.ssa Ashley King, della UK F...