• 8 Agosto 2022 22:13

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

In arrivo la Superluna e molti eventi astronomici. Ecco quando. Il cielo di giugno sarà caratterizzato dalla Superluna, un evento che saluta l’arrivo dell’estate. Inoltre, nel cielo notturno saranno visibili i pianeti più luminosi del sistema solare.

A dare il benvenuto al solstizio d’estate ci sarà una splendida Superluna, non quanto quella che poi arriverà a luglio. A far compagnia ad entrambi gli eventi, ci saranno i pianeti più luminosi, ancora ben visibili durante la seconda parte della nottata. A rendere noti gli eventi è l’Unione Astrofili Italiani (Uai).

La Superluna

Il primo evento astronomico significativo nel cielo di questo mese è la Superluna, che arriverà martedì 14 giugno. Il nostro satellite alle ore 13:52 si troverà alla distanza minima dalla Terra, una posizione corrispondente a 357.433 chilometri.

La Luna di questo mese è definita anche Superluna della Fragola, chiamata così dalle popolazioni native americane per la maturazione di questo frutto. Questa sarà la prima Superluna del 2022, che per definizione sarà situata nel punto più vicino alla Terra.

Il solstizio d’estate

Il solstizio, un evento astronomico che segna l’inizio dell’estate, quest’anno comincia il 21 giugno alle 11.14 ora italiana. Questo sarà il giorno più lungo dell’anno, con una durata pari a 15 ore e 14 minuti. Il sole sorgerà alle 5.37 per poi tramontare alle 20.51.

Gli astrofili della Uai, hanno sottolineato che al mezzogiorno dell’ora solare, corrispondente alle 13 dell’ora legale attualmente in vigore, il Sole raggiungerà il punto di massima elevazione sull’orizzonte. Inoltre, hanno previsto che l’altezza raggiunta dal Sole dipenderà dalla latitudine. Ad esempio a Roma il Sole arriverà al culmine poco superiore a 71 gradi, mentre a Milano l’altezza massima sarà 68 gradi e a Palermo supererà i 75 gradi.

I pianeti

I pianeti più luminosi saranno ancora visibili nella seconda metà della nottata. Il più difficile da osservare sarà Mercurio, che in questo periodo dell’anno è molto basso sull’orizzonte e difficoltoso da vedere con la luce dell’alba.

Per chi riuscisse a localizzarlo potrà godere dello spettacolo dell’allineamento di tutti i pianeti, visibili ad occhio nudo, allineati durante le prime ore del mattino. Da Est verso Sud si potranno distinguere Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno. Inoltre, per chi possiede un telescopio, sarà possibile osservare anche Urano.

A impreziosire il cielo notturno di giugno, ci sarà una sequenza di congiunzioni tra la Luna e i pianeti visibili prima dell’alba, che in maniera progressiva anticiperanno l’orario nel quale sorgono. Questa condizione renderà possibile osservare alcuni di questi incontri per quasi tutta la seconda parte della notte. Tra gli eventi più importanti ci sarà la congiunzione fra la Luna e Saturno, nella notte tra il 17 e il 18 giugno, nella costellazione del Capricorno.

Lo sciame meteorico

Infine abbiamo lo sciame meteorico, ossia le Arietidi, che potranno essere osservate dal 22 maggio fino al 2 luglio. Si tratta della pioggia di meteoriti diurna più intensa, con il picco che avverrà il 7 giugno.

Lo sciame è stato scoperto nel 1947 da Jodrell Bank, si tratta della pioggia di meteoriti diurna più intensa. Il fatto che il radiante sia vicino al Sole, a circa 30° a ovest del disco solare, fa sì che sia molto raro vedere meteore di questo sciame, se non poco prima dell’alba.

FONTE:

https://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2022/06/01/nel-cielo-di-giugno-la-superluna-saluta-lestate-_5423d592-c437-4e8f-a365-c503d27baa5e.html?fbclid=IwAR2ymQq1wyR30gnmClZ8gmElTuB8h4KCcp7iUIY4MRyXglKQThW0RXfuEig

https://www.torinotoday.it/social/eventi-astronomici-giugno-2022.html

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.