• 20 Maggio 2022 14:20

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Individuato un cratere molto particolare su Marte. Il rover Mars Reconaissance Orbiter ha dimostrato, anche questa volta, di riuscire a cogliere ogni minimo particolare sulla superficie marziana. Una capacità dimostrata dal fatto che è riuscito persino ad inquadrare il piccolo elicottero Ingenuity.

Lo strumento questa volta ha identificato senza alcun problema un particolarissimo cratere da impatto. La formazione presenta una forma che sfida, almeno in apparenza, tutto ciò che fino adesso è stato osservato in seguito a eventi geologici simili su Marte.

La conformazione dei crateri

La conformazione dei crateri, generalmente, è di forma circolare, formazioni che si possono osservare sia su Marte, ma anche sui satelliti, come sulla nostra Luna. L’ultimo cratere individuato però sembra non rispettare questa catalogazione.

L’area individuata risulta essere piuttosto coerente con la classificazione, l’unica diversificazione individuata sono le incongruenze presenti tra la porzione sud e quella nord.

Il team di HiRise, dell’Università dell’Arizona, ha già trovato una spiegazione logica. Il cratere, ad un primo impatto visivo, presenta tutte le caratteristiche di altre formazioni simili. Infatti, è presente il classico orlo rialzato, che lo contraddistingue in buona parte da fosse o aree create da eventi geologici naturali.

Shane Byrne, autore dello studio e membro del team di HiRise, ritiene che possa capitare di individuare dei crateri con una forma lievemente allungata. Questo si potrebbe creare quando l’impatto avviene con un angolo molto radente, ma non è questo il caso. La porzione sud del cratere presenta una simmetria coerente con quanto ci si aspetterebbe da un classico cratere.

La forma del cratere

Il ricercatore ritiene che il motivo della forma molto particolare potrebbe essere riconducibile a dei normali eventi geologici, avvenuti in tempi passati. Tra queste possiamo trovare le frane, eventi che possono essere avvenuti nelle aree nord-est e nord-ovest del cratere.

Insomma,, la forma di questo cratere è sicuramente data da eventi geologici che hanno causato il crollo di qualche parete, alterandone così la forma e il fondale originale, come appare evidente nella zona centrale, in cui sono presenti dei residui che potrebbero benissimo essere stati generati dall’erosione. Il materiale sgretolato dalle frane, quindi, potrebbe essere finito all’interno del cratere, conferendogli così un particolare aspetto oblungo.

Marte è spesso identificato come un pianeta poco attivo, soprattutto se paragonato alla Terra. Nonostante ciò, anche Marte è caratterizzato da eventi geologici. Questo è dimostrato dal fatto che non è la prima volta che l’MRO immortala le conseguenze di una frana.

Marte presenta una forma di erosione creata dal vento. Inoltre, anche recentemente sono stati registrati eventi sismici sul pianeta rosso. La scossa tellurica più forte registrata è avvenuta il 18 settembre del 2021. L’evento è stato registrato dal lander Insight, che ha riscontrato una scossa tellurica di magnitudo 4,2 per un periodo di quasi 1 ora e mezza.

Conclusioni

Marte indubbiamente riserva moltissime sorprese, ma soprattutto non è un pianeta così statico come siamo abituati a immaginarlo, nonostante il silenzio che lo caratterizza.

Il Mars Reconnaissance Orbiter continuerà a catturare istantanee fantastiche della superficie di Marte, con la speranza di individuare qualche altra nuova sorpresa riguardo al pianeta rosso.

FONTE:

https://www.uahirise.org/ESP_072715_1475

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

1 commento su “Individuato un cratere molto particolare su Marte”
  1. Articolo interessante, con precisazioni chiare ed ipotesi assai plausibili, che dimostra come certe idee e convinzioni assodate, possano essere contraddette dal presentarsi di certi fenomeni locali. Insomma gli eventi geologici incidono in modo sensibile anche su pianeti ritenuti immutabili nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.