• 20 Maggio 2022 11:29

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Da due anni il rover cinese Yutu 2 sta esplorando il lato nascosto del nostro satellite. Lanciato il 7 dicembre 2018 nell’ambito della missione Chang’e 4 il rover è allunato sul lato nascosto della Luna il 3 gennaio 2019. Da allora ha percorso poco meno di un chilometro sulla superficie lunare.

Secondo le rivelazioni del giornalista Andrew Jones, il rover avrebbe scattato la fotografia di uno strano oggetto cubico. La singolarità dell’immagine, grandi pochi pixel, avrebbe spinto il team che sovrintende alle operazioni di Yutu 2 a progettare un avvicinamento del rover all’oggetto in modo da poter acquisire immagini e dati migliori.

L’oggetto e lo stesso rover si trovano nel cratere Von Karman nel lato non visibile della Luna. Anche solo avvicinarsi un po’ all’oggetto risulterà una cosa piuttosto complessa perché il motore, che funziona con l’energia solare, entra in stato di riposo quando il Sole tramonta. Ci vorranno dai tre ai quattro giorni per portare il rover ad una distanza in grado di svelare l’esatta natura dell’oggetto cubico fotografato.

Le ipotesi più credibili in gioco vanno da un’illusione ottica ad una formazione di tipo geologico. Insomma niente a che vedere con ipotetici artefatti alieni ed altre fantascientifiche interpretazioni.

Natale Seremia

Appassionato da sempre di storia e scienza. Divoratore seriale di libri. Blogger di divulgazione scientifica e storica per diletto. Diversamente giovane. Detesto complottisti e fomentatori di fake news e come diceva il buon Albert: "Solo due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, riguardo l’universo ho ancora dei dubbi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.