• 21 Gennaio 2022 3:13

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

La cometa Leonard, l’oggetto più luminoso dell’anno, potrebbe essere visibile ad occhio nudo

La cometa Leonard (C/2021 A1), l’oggetto più luminoso dell’anno, potrebbe essere visibile ad occhio nudo. L’oggetto è stato individuato lo scorso gennaio da GJ Leonard, all’Osservatorio del Monte Lemmon. La cometa, il 12 dicembre alle ore 8:54 EST, toccherà il punto più vicino alla Terra, mentre il 3 gennaio 2022 raggiungerà il perielio, ossia il suo punto più vicino al Sole. C/2021 A1, successivamente, si allontanerà dal sistema solare, e secondo gli esperti non vi farà più ritorno.

Inizialmente non è possibile conoscere la luminosità di una cometa. Questo perché non si può stabilire in anticipo quanta polvere e gas emetterà la cometa, una quantità che può variare anche giornalmente, una condizione che varia in base alla quantità di luce solare diffusa e riflessa verso di noi. 

I ricercatori hanno ipotizzato che, a seconda della polvere e del gas, la luminosità maggiore si dovrebbe avere intorno al 13 o al 14 dicembre 2021, quindi circa 1 o 2 giorni dopo che l’oggetto avrà toccato il punto massimo di avvicinamento alla Terra. Se la cometa dovesse emettere molta polvere, il picco più luminoso potrebbe avvenire il 14 dicembre.

La cometa Leonard

La cometa Leonard porta il nome dall’astronomo Greg Leonard che l’ha scoperta il 3 gennaio del 2021, all’Osservatorio di Mount Lemmon in Arizona. L’oggetto, attualmente, si trova tra le orbite di Marte e della Terra, e si dirige verso l’interno.

Le comete, generalmente, appaiono molto più luminose nel periodo in cui sono più vicine al Sole. La NASA/JPL ha stimato che la cometa toccherà il punto di massimo avvicinamento il 12 dicembre 2021, intorno alle 13:54 UTC, quando si troverà ad una distanza, estremamente sicura, di 34.902.292 km.

L’orbita della cometa suggerisce anche che l’oggetto passerà relativamente vicino, a 4.235.793 di chilometri, da Venere il 18 dicembre del 2021. Le stime indicano che potrebbe raggiungere una magnitudine visiva compresa tra i 5 e i 2,6.

Nonostante la sua massima luminosità sarà vicina all’orizzonte, potremmo comunque ottenere delle ottime viste utilizzando un binocolo nei giorni precedenti all’avvicinamento alla Terra. La visibilità solo ad occhio nudo non è stata ancora esclusa.

La cometa sarà inizialmente visibile dall’emisfero settentrionale, successivamente diventerà visibile anche dall’emisfero australe tra dicembre del 2021 e gennaio del 2022. La cometa C/2021 A1 (Leonard) diventerà visibile subito dopo il tramonto, molto bassa all’orizzonte sud-ovest, dagli Stati Uniti.

Leonard possiede una caratteristica sorprendente, ossia che è una cometa ultraveloce. Infatti, sta viaggiando a 254.412 km/h o 70,67 km al secondo rispetto alla Terra. La cometa sarà molto veloce, ma non sfreccerà nel cielo. Questi oggetti, a causa delle grandi distanze coinvolte, sembrano muoversi molto lentamente.

Conclusioni

Le comete a volte possono essere imprevedibili e sorprenderci con grandi esplosioni di gas e polvere mentre si avvicinano al Sole. Per questo bisognerà prestare massima attenzione al cielo ed attendere dei modelli più recenti per poter avere previsioni su quanto questa cometa potrebbe diventare visibile.

La cometa, quando toccherà il suo massimo avvicinamento alla Terra, sarà visibile poco prima dell’alba e subito dopo il tramonto. Gli orari e i fusi orari specifici dell’orologio, sebbene i tempi relativi al tramonto e al crepuscolo non dovrebbero cambiare molto per latitudini simili a quella di Washington, potrebbero essere diversi per la tua posizione. Esistono numerosi strumenti di astronomia online che permettono di inserire la tua posizione e ottenere informazioni per guidare l’osservazione della cometa.

FONTI:

https://earthsky.org/astronomy-essentials/comet-leonard-might-become-2021s-brightest-2022/

https://solarsystem.nasa.gov/news/2075/full-moon-guide-november-december-2021/

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.