SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

Ingenuity: secondo volo completato con successo

Ingenuity completa con successo il secondo volo. L’elicottero ieri ha portato a termine l’obiettivo, decisamente molto più impegnativo del primo volo. Ingenuity, questa volta, ha volato in modo del tutto autonomo per quasi 52 secondi, salendo di 4,9 metri nell’atmosfera marziana. Inoltre, dopo aver effettuato un breve volo stazionario, si è inclinato con un angolo di 5 gradi e si è spostato lateralmente per 2,1 metri.

L’elicottero è rimasto in volo stazionario per poter catturare, attraverso la fotocamera a colori, immagini da diverse direzioni. Successivamente, è di nuovo atterrato sul suolo marziano. Ingenuity, durante il suo primo volo, ha raccolto solo immagini in bianco e nero con la sua telecamera di navigazione.

Håvard Grip, capo pilota di Ingenuity al Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha dichiarato che: “Potrebbe sembrare semplice, ma ci sono molte incognite su come pilotare un elicottero su Marte. Ecco perché siamo qui, per verificare tutte queste incognite”.

Ingenuity: il secondo volo

Marte possiede un terzo della gravità che sperimentiamo sulla Terra e un’atmosfera dell’1% rispetto alla densità della Terra sulla sua superficie. Pertanto, queste condizioni rendono il volo controllato su Marte molto più difficoltoso.

Le informazioni raccolte da questi voli forniranno molti elementi per i futuri aeromobili, che potrebbero esplorare Marte ed altri pianeti. Ingenuity, ha già fornito un’immagine in bianco e nero di questo secondo volo, che mostra l’ombra dell’elicottero sulla superficie marziana.

Bob Balaram, ingegnere capo per l’Ingenuity Mars Helicopter presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha dichiarato che: “Finora, la telemetria ingegneristica che abbiamo ricevuto, e analizzato, ci informa che il volo ha soddisfatto tutte le aspettative. Inoltre, la nostra precedente modellazione al computer è stata eseguita”.

Bob Balaram, continua spiegando che: “Al momento abbiamo portato a termine due voli su Marte. Ma siamo solo all’inizio, abbiamo ancora molto da imparare, durante questo mese, da Ingenuity”.

I voli di Ingenuity

Il team è pronto a tentare altri tre voli durante la prossima settimana. Ingenuity, lunedì scorso, ha effettuato il primo volo in maniera impeccabile, rimanendo in sorvolo per circa 40 secondi e raggiungendo un’altezza di 3 metri. Inoltre, ha effettuato una virata prima di atterrare nuovamente, in tutta sicurezza, sul suolo marziano.

Il team di elicotteri della NASA, dopo il primo volo, voleva spingere Ingenuity a fare molto di più. Il secondo test, avvenuto presso il nuovo Wright Brothers Field, su Marte si è svolto alle 5:33 ET, o 12:33 pm ora locale di Marte. I dati del secondo volo sono stati trasmessi al centro di controllo della missione al JPL alle 9:20 ET.

Ingenuity e il Perseverance

I comandi, per eseguire il secondo volo, sono stati trasmessi mercoledì sera al rover Perseverance. Quest’ultimo, funge da stazione di comunicazione tra l’elicottero e il suo team sulla Terra. Ingenuity, dopo aver ricevuto i comandi dal rover, è volato in totale autonomia.

Perseverance, ha puntato le sue telecamere inquadrando l’elicottero da una distanza di 64 metri al Van Zyl Overlook. Il team adesso sta attendendo delle “immagini fenomenali” del secondo test di volo dal rover.

MiMi Aung, project manager dell’elicottero di Ingenuity Mars al JPL, ha spiegato che: “Ogni immagine che otteniamo dell’elicottero su Marte è speciale per me. Dopotutto, questo non è mai stato fatto prima d’ora. Non scorderò mai l’immagine in bianco e nero dell’ombra dell’elicottero sulla superficie di Marte, catturata durante il primo volo”.

MiMi Aung, conclude affermando che: “Mentre spetta ad altri decidere il significato storico dell’immagine di questo momento, quando l’ho vista per la prima volta, ho subito pensato alla foto che Buzz Aldrin ha scattato della sua impronta di stivale sulla superficie lunare. Quell’immagine iconica dell’Apollo 11 diceva ‘abbiamo camminato sulla Luna’. Il nostro invece dice abbiamo volato su un altro mondo”.

Fonte:

https://edition.cnn.com/2021/04/22/world/mars-helicopter-second-flight-scn-trnd/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: