SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

9 suggerimenti per i genitori preoccupati della presenza di metalli tossici negli alimenti per bambini

Secondo un rapporto del Congresso degli Stati Uniti, alcuni alimenti per bambini sono contaminati da livelli pericolosi di metalli pesanti, tra cui piombo, arsenico e mercurio.

I livelli di metalli tossici nei prodotti, superano di gran lunga il limite che la Food and Drug Administration statunitense ha fissato per altri prodotti come l’acqua in bottiglia. 

I genitori sono nel panico” , ha detto la dietista Nicole Silber, creatrice di Tiny Tasters.

Dopotutto, l’esposizione ai metalli pesanti durante l’infanzia è collegata a cali permanenti del QI, ad un aumento del rischio di future attività criminali e alla funzione cerebrale danneggiata a lungo termine.

1.    Comprendere che le tracce di metalli pesanti in alcuni alimenti sono inevitabili 

I metalli pesanti si trovano nel suolo e c’è il rischio che possano contaminare le colture. Potrebbero anche entrare negli alimenti durante i processi di produzione e confezionamento. 

Piccole quantità di alcuni metalli e minerali sono effettivamente importanti per il funzionamento del nostro corpo“, ha detto il dottor Rashmi Jain, pediatra e fondatore di BabiesMD.com, un centro virtuale di cure urgenti pediatriche. “Livelli più elevati di questi metalli nel corpo non significano che i nostri figli svilupperanno sicuramente neurotossicità, ma ne aumentano solo il loro rischio“. 

2.    Bisogna sapere che “livelli alti” sono relativi 

Mentre il rapporto del Congresso ha rilevato che i livelli di alcuni metalli pesanti negli ingredienti per alimenti per l’infanzia “eclissano” quelli consentiti in altri prodotti – con livelli di piombo fino a 177 volte superiori al limite per l’acqua in bottiglia – Silber ha affermato che il confronto è relativo. 

Ad esempio, i limiti per l’acqua in bottiglia tengono conto del fatto che probabilmente ne berremo la maggior parte, se non tutta. È comprensibile quindi che le quantità trovate, diciamo, nella cannella – di cui solo un pizzico può finire negli alimenti per bambini – superi questi limiti. 

Niente panico” , ha detto Jill Castle , nutrizionista pediatrica e dietista. “Le cose sono probabilmente migliori oggi rispetto a 20 o 40 anni fa. Oggi”, ha aggiunto, “sappiamo solo molto di più sullo sviluppo del cervello e sulla sicurezza alimentare e chiediamo giustamente una regolamentazione più rigorosa per i produttori di alimenti per bambini”. 

3.    Fare 5 semplici scambi 

Secondo un’indagine nazionale del 2019 condotta da Healthy Babies, Bright Futures ha scoperto che il 95% degli alimenti per bambini testati, contiene sostanze chimiche tossiche, tra cui arsenico e piombo. 15 alimenti, tra cui quelli a base di riso, rappresentano la metà del rischio. Il riso assorbe più arsenico dalle acque sotterranee rispetto ad altre colture. 

Pertanto, fare cinque scelte alimentari particolari può ridurre i residui metallici tossici dell’80%: scegliere snack senza riso rispetto a quelli a base di riso, provare una banana congelata o un cetriolo freddo invece dei biscotti per la dentizione a base di riso, optare per la farina d’avena al posto di un cereale di riso , dare loro l’acqua del rubinetto al posto del succo di frutta e mescolare i loro cibi a base di frutta e verdura piuttosto che attenersi strettamente a quelli a base di patate dolci e carote. 

4.    Concentrarsi sulla varietà

Assicurarsi che il proprio figlio mangi una varietà di cibi, non solo limita naturalmente la quantità di metalli pesanti che potrebbero essere in qualsiasi fonte di cibo, ma supporta anche lo sviluppo dei bambini fornendo una gamma di sostanze nutritive e facendo maturare il loro palato per diversi sapori e consistenze, che li avvantaggerà a lungo termine”, ha detto Castle. 

5. Non rimanere bloccato nella fase delle pappe

Grazie alla loro comodità, “è facile rimanere bloccati sugli alimenti per bambini e non far avanzare il bambino“, ha detto Castle, autore di “The Smart Mom’s Guide to Starting Solids“. 

Ma i pasti sono pensati per essere transitori”, ha spiegato, “utilizzati solo per pochi mesi (tra i sei e i nove o dieci mesi di età) insieme ad altre fonti di nutrimento, vale a dire, latte materno o formula e cereali monograno”. Secondo la Mayo Clinic, i finger food monoingredienti come i piselli in polvere o il pollo tritato possono essere introdotti di solito tra gli 8 ei 10 mesi. 

Se si pensa di introdurre il pesce, che è un’ottima fonte di proteine ​​e altri nutrienti, bisogna attenersi alle opzioni che hanno maggiori probabilità di essere a basso contenuto di mercurio, come il tonno leggero (solido o in pezzi), il salmone, il coregone e il merluzzo bianco, raccomanda l’AAP

6.  Preparare gli alimenti per bambini

I genitori possono cucinare gli alimenti per bambini acquistando, lavando e mescolando la propria frutta e verdura, ma ciò non garantisce che il prodotto finale non sarà contaminato da metalli pesanti, poiché anche i prodotti biologici possono essere coltivati ​​nel terreno con tracce di essi. 

D’altra parte, gli alimenti, fatti in casa, possono avere benefici oltre la potenziale riduzione dei metalli pesanti”, ha scoperto la dott.ssa Yolanda Evans, pediatra e mamma di tre bambini sotto gli otto anni. 

In qualità di genitore che lavora a tempo pieno, ho scoperto che preparare il cibo nello stesso momento in cui lo stavo preparando per i membri più grandi della famiglia, era il modo più economico ed efficiente per garantire un’alimentazione equilibrata e variegata“, ha dichiarato. 

7.   Portare spesso tuo figlio dal pediatra nei primi 2 anni di vita

Le visite regolari del pediatra possono aiutare a identificare eventuali problemi di sviluppo, influenzati dalla dieta di tuo figlio o da qualcos’altro”, ha detto Jain

L’American Academy of Pediatrics raccomanda di sottoporre i bambini a controlli alla nascita, da tre a cinque giorni dopo la nascita e poi a uno, due, quattro, sei, nove, dodici, quindici, diciotto e ventriquattro mesi. 

8.    Limitare l’esposizione ai metalli pesanti in altri modi

Il cibo per neonati non è l’unico modo in cui tuo figlio potrebbe essere esposto ai metalli pesanti. La fonte più comune di esposizione al piombo, per esempio, proviene dalla sbucciatura o scheggiatura della vernice nelle case più vecchie, costruite prima del 1978. 

L’AAP consiglia inoltre di contattare il dipartimento sanitario locale per sottoporre l’acqua ad alcuni test, se si teme che possa essere contaminata da metalli come l’arsenico o il piombo. 

Non bisogna fumare né svapare, poiché il fumo passivo e anche di terza mano (o residui di fumo su mobili o vestiti piuttosto che nell’aria), possono esporre i bambini a metalli come cadmio e piombo. 

9.    Sostenere una maggiore supervisione degli alimenti per bambini

I cambiamenti più significativi nel rendere gli alimenti per bambini più sicuri, arriveranno quando i produttori di alimenti per bambini saranno tenuti a norme e regolamenti più severi”, afferma l’AAP

Il rapporto del Congresso, ad esempio, ha raccomandato alla FDA di richiedere ai produttori di alimenti per bambini di testare i loro prodotti per vedere se c’è la presenza di metalli pesanti tossici, e di etichettare i prodotti che li contengono. I produttori dovrebbero anche essere incoraggiati a “eliminare gradualmente” gli ingredienti con metalli pesanti tossici. Infine, la FDA dovrebbe fissare un limite ai metalli tossici consentiti in tutti gli alimenti per bambini.  

Ippolito ha affermato che il motivo per cui la FDA non ha già istituito tali protocolli è la mancanza di fondi e ha incoraggiato i genitori preoccupati a chiamare i loro membri del Congresso e esortarli a cambiare la situazione. “La parola della mamma è un potente motore per il cambiamento”.

Fonte: https://www.insider.com/how-to-protect-kids-from-heavy-metals-in-baby-foods-2021-2?fbclid=IwAR3A38jHKVOYP0THHD8-HlydYZ67FFItCMW9GGQlKbED8oQdbb9pNEnkOBo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: