giovedì, Novembre 17
Shadow

Giorno: 12 Settembre 2017

Einstein e l’effetto fotoelettico

Einstein e l’effetto fotoelettico

Fisica, Storia della scienza e della filosofia
Probabilmente molte persone sono convinte che Albert Einstein ha ricevuto nel 1921 il Premio Nobel per la Teoria della Relatività. Non è così. Il grande fisico tedesco ottenne l'ambito riconoscimento per il suo lavoro del 1905 sulla spiegazione dell'effetto fotoelettrico (il premio fu effettivamente assegnato nel 1922). Può sembrare uno scherzo che quella che viene definita comunemente come la "più bella delle teorie" e che ha cambiato il nostro modo di concepire il tempo e lo spazio, non sia stata insignita del massimo riconoscimento scientifico. Non dobbiamo però fare l'errore di ritenere il Nobel del 1921 come un mero contentino attribuito dalla Fondazione Nobel al più grande fisico teorico di tutti i tempi. Semplificando e schematizzando al massimo,  immaginiamo l'atomo costituito ...
La luce: il nostro senso per scrutare l’Universo

La luce: il nostro senso per scrutare l’Universo

Fisica, Scienza
La luce, o  per essere più precisi la radiazione elettromagnetica, è allo stesso tempo particella (fotone) ed onda.Entrambe le rappresentazioni funzionano e debbono essere prese in considerazione se vogliamo comprendere l'Universo. Come onda la similitudine con le onde marine è la più usata per spiegare le caratteristiche della luce, "l'altezza di un'onda" è in relazione all'intensità della luce, mentre la lunghezza d'onda è associata alla frequenza. Più corta è la lunghezza d'onda (ovvero la frequenza) maggiore è l'intensità implicata e viceversa. Gli occhi umani sono ricettori di luce ma non sono in grado di vedere tutti i tipi di luce sia per frequenza che per intensità. Possiamo vedere solo onde luminose che non sono troppo forti o troppo tenui. Durante le decine di migliaia di anni ...

Tex e le armi del West

Uncategorized
Iniziamo con il dire che non sono molti i modelli effettivamente esistenti durante la frontiera americana rappresentati negli albi di Tex. Sappiamo genericamente che usa delle Colt, come revolver, ed il Winchester come fucile, ma non sempre è dato sapere quali sono i modelli effettivi di tali armi. Ci sono però delle eccezioni come nell'albo n. 113 "Tra due bandiere" dove Tex in copertina impugna molto probabilmente una Colt Navy Revolver mod. 1860 dalla riconoscibile lunga canna e dall'arrotondatura della camera del tamburo. Sempre nello stesso numero il nostro eroe usa come fucile un Henry mod. 1860, mentre sul numero successivo il 114 "Quando tuona il cannone" il fucile rappresentato in copertina assomiglia fortemente al moschetto Springfield. Tra le armi particolare, in ...

Il tallone d’Achille della legge di gravitazione universale di Newton

Scienza, Storia della scienza e della filosofia
https://www.youtube.com/watch?v=IIpvXsxIoxE Il 5 luglio 1687 nel suo "Philosophiae Naturalis Principia Mathematica ("Principia")" Isaac Newton pubblica la sua legge di gravitazione universale. Attraverso una magnifica formula matematica essa recita che nell'Universo due corpi si attirano in modo direttamente proporzionale alle loro masse e inversamente proporzionale alla loro distanza elevata al quadrato. Si tratta di una legge fisica incontrastata per quasi due secoli a cui Newton arriva per induzione da osservazioni empiriche. Il nostro Sole ha una forza gravitazionale superiore 28 volte rispetto a quella terrestre e le osservazioni e le misurazioni effettuate sui pianeti che compongono il sistema solare, ovvero Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno conferman...