Durante la Seconda Guerra Mondiale il pezzo anticarro divisionale più importante dell’Esercito italiano fu il 47/32. Un’arma eccellente per l’anno in cui era stata progettata, il 1935, in grado di perforare una corazza di 35 mm da 700 metri di distanza. Agli inizi del secondo conflitto mondiale l’aumentata blindatura delleContinue Reading