La torta di carote e la legge di gravità

La forza di gravità, come tutte le forze, non si può vedere ma ognuno di noi ha in cucina uno strumento che ci consente di misurarla con estrema semplicità.
Uno strumento indispensabile, soprattutto se ci accingiamo a preparare un dolce, che richiede una precisa misurazione delle quantità per ottenere un prodotto fragrante, profumato, goloso e perfettamente lievitato.
Si, stiamo parlando della semplice, vecchia ma sempre indispensabile bilancia.
Quando dobbiamo preparare, ad esempio, una torta di carote, ne mettiamo il quantitativo necessario nella bilancia, diciamo 200 gr, e misuriamo quanto la Terra attira questo ortaggio ricco di betacarotene.
L’attrazione di un oggetto da parte del nostro pianeta è direttamente proporzionale alla massa di entrambi, siccome la massa della Terra non cambia l’attrazione dipende unicamente dalla masse delle carote nel recipiente. Le bilance misurano il peso, ovvero la forza che si misura tra carote e pianeta.
Il peso è la massa delle carote moltiplicata per la forza di gravità, quindi misurando il peso e conoscendo la forza di gravità possiamo dedurre la massa delle nostre carote.
Quello che la bilancia ci dice sia pure indirettamente è che la forza di gravità che tiene insieme pianeti, stelle e galassie è una forza incredibilmente debole. La Terra ha una massa di seimila miliardi di miliardi di tonnellate e riesce ad attrarre il nostro recipiente di carote con una forza relativamente molto piccola.
Nel momento che solleviamo il nostro recipiente di carote per accingerci a grattugiarle ci stiamo opponendo senza uno sforzo rilevante alla forza di gravità dell’intero pianeta.
La forza di gravità cosi’ debole ha però una caratteristica che la differenzia da tutte le altre forze fondamentali della natura: la sua portata.
Ogni massa esercita sia pure debolmente ed in modo inversamente proporzionale alla distanza la forza di gravità anche verso stelle e galassie lontanissime.
Ed è questa forza cosi debole ma cosi estesa che ha modellato e modella il nostro Universo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.