domenica, Novembre 27
Shadow

Scienza

<strong>NASA programma di far vivere gli astronauti sulla Luna entro questo decennio</strong>

NASA programma di far vivere gli astronauti sulla Luna entro questo decennio

Astronomia, Scienza
NASA programma di far vivere gli astronauti sulla Luna entro questo decennio. Gli astronauti potrebbero dover rimanere sul nostro satellite anche per lunghi periodi, secondo quanto riportato da un funzionario della NASA. Howard Hu, capo del programma di velivoli spaziali lunari Orion per l'agenzia, ha spiegato che: “Occorre creare degli habitat, costruzioni necessarie per poter supportare le missioni scientifiche”. Secondo il ricercatore il lancio del razzo Artemis, uno strumento che ha trasportato la Orion, effettuato lo scorso mercoledì 16 novembre è stato “un evento storico per i voli spaziali”. Il volo del razzo Artemis fa parte di una missione della NASA, che ha come obiettivo primario quello di riportare gli astronauti sulla Luna. La capsula Orion, per questa prima missione, è...
Latte fresco e patate salate

Latte fresco e patate salate

Animali
Un giorno, nei primi anni '50, Ima immerse una patata cosparsa di sabbia nell'acqua di un ruscello e poté mangiarla meglio. In seguito provò a farlo in acqua di mare e scoprì che le patate salate erano più buone. Gli altri del suo gruppo ben presto la imitarono e anche quelli delle generazioni successive presero quest'abitudine. Ima era una giovane macaco di un' isola giapponese, che col suo gruppo veniva studiata da alcuni ricercatori. Nel 1921, in una cittadina inglese, una cinciallegra bucò il tappo di stagnola che chiudeva una bottiglia di latte, lasciata davanti alla porta di casa e poté berne vari sorsi. Questa tattica si diffuse poi in molte popolazioni di cinciallegre, tanto che bisognò provvedere all'uso di tappi di plastica dura. Le mamme gatte sono vere esperte nella ...
Il  progresso  della vita sulla Terra dipende dalle estinzioni

Il progresso della vita sulla Terra dipende dalle estinzioni

Antropologia e Paleontologia, Biologia, Scienza
L'affermazione contenuta nel titolo di questo post può apparire paradossale: l'estinzione di forme di vita è stata il "carburante" della vita stessa sul nostro pianeta. Nessuno sa con precisione quante specie di organismi siano esistiti da quando la vita si è affacciata sulla Terra. Ci sono stime che oscillano da trenta miliardi a ben quattromila miliardi. Comunque sia il 99,9% delle forme di vita che hanno popolato il nostro pianeta sono ormai estinte. Per le forme di vita complessa, la durata media di una specie è di soli (dal punto di vista geologico) 4 milioni di anni, prima che vada incontro all'estinzione. «L’alternativa all’estinzione è la stagnazione» sostiene Ian Tattersall dell’American Museum of Natural History, «e in qualsiasi campo è raro che la stagnazione sia...
Orion effettua il primo fly-by della Luna

Orion effettua il primo fly-by della Luna

Astronomia, Scienza
Orion effettua il primo fly-by della Luna. La capsula è passata a circa 130 chilometri sopra la superficie lunare, un risultato monumentale nella missione progettata per poter testare la capacità dell'agenzia spaziale statunitense di riportare un giorno gli astronauti sulla Luna. La capsula dopo aver acceso i motori alle 13:44 ora italiana, quando si trovava sul lato nascosto della Luna, 13 minuti più tardi ha raggiunto la distanza minima dalla superficie del nostro satellite. Orion con questa manovra ha ottenuto la spinta necessaria per riuscire ad allontanarsi verso un'orbita più distante, che la porterà tra 4 giorni, quindi il 25 novembre, ad oltre 432.000 chilometri dalla Terra. Questo la farà diventare il velivolo che è giunto più lontano di ogni altro fino ad oggi. Lo strumento è...
<strong>Webb immortala delle galassie primordiali</strong>

Webb immortala delle galassie primordiali

Astronomia, Scienza
Webb immortala delle galassie primordiali. Il telescopio ha permesso agli astronomi di addentrarsi in un regno di galassie primitive, formazioni precedentemente nascoste ben oltre la portata di tutti gli altri telescopi. Tommaso Treu dell'Università della California, ricercatore principale di uno dei programmi Webb, ha spiegato che: “Tutto ciò che vediamo è nuovo. Webb ci sta mostrando che c'è un universo molto ricco al di là di quello che immaginavamo. Ancora una volta l'universo ci ha sorpreso. Queste prime galassie sono molto particolari sotto molti aspetti”. I due documenti di ricerca, condotti da Marco Castellano del National Institute for Astrophysics di Roma, e Rohan Naidu dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics e del Massachusetts Institute of Technology di Cambridg...