venerdì, Maggio 7

Scienza

La NASA estende la missione di Ingenuity
Astronomia, Scienza

La NASA estende la missione di Ingenuity

La NASA ha da poco annunciato di voler estendere la missione di Ingenuity su Marte. L'agenzia americana, visto il grande successo dei primi tra voli del drone, ha deciso di passare da una fase dimostrativa ad una operativa. La missione di Ingenuity, adesso, sarà quella di supportare il Perseverance Rover della NASA, agevolando così la ricerca di segni di vita. La nuova fase avrà una durata di 30 giorni marziani. Il team di Ingenuity spera di poter ulteriormente estendere la missione dell'elicottero. MiMi Aung, project manager di Ingenuity, ha dichiarato che: “Le prestazioni tecniche sono state fantastiche e stanno superando tutte le nostre aspettative. Non posso dirti quanto siamo entusiasti di questa nuova fase”. NASA: i voli di Ingenuity Il volo di Ingenuity, effettuato ...
NASA: mongolfiere studieranno il sistema Sole-Terra
Astronomia, Scienza

NASA: mongolfiere studieranno il sistema Sole-Terra

NASA, una serie di mongolfiere scientifiche studieranno il sistema Sole-Terra. Il decollo avverrà dal campo del Columbia Scientific Balloon Facility della NASA a Fort Sumner, nel New Mexico. Il lancio, attraverso le mongolfiere, invierà degli strumenti per consentire agli scienziati di comprendere le connessioni presenti tra il Sole e la Terra. Il Sole, che dista dal nostro pianeta circa 150 milioni di chilometri, è in grado di produrre il vento solare. Questo'ultimo è un flusso continuo di particelle cariche che attraversa la Terra, e che riesce a proseguire il suo viaggio per oltre 6,4 miliardi di chilometri. Le raffiche improvvise del vento solare sono in grado di innescare bellissime aurore sulla Terra, ma purtroppo possono anche interrompere i segnali radio e i GPS, minacciare ...
Gli enigmi dei buchi neri supermassicci
Fisica, Scienza

Gli enigmi dei buchi neri supermassicci

Il buco nero super massiccio è la tipologia più grande di black holes, con una massa di milioni o di miliardi di volte quella del Sole. Questi mostri cosmici si ritiene siano presenti al centro di tutti i nuclei galattici, compreso quello della Via Lattea. Come si sono formati i buchi neri supermassicci? Ci sono ancora molte cose che non sappiamo con sufficiente certezza su questi oggetti cosmici, almeno due centrali per la loro piena comprensione. Il primo quesito aperto è: come si sono formati? Mentre sappiamo bene come si formano i buchi neri di massa stellare, non esiste una spiegazione solida e condivisa di come si sia formata la massa pari a migliaia (se non miliardi di volte) quella solare che è servita a formare gli oggetti che si trovano al centro dei nuclei galatti...
Sottosuolo di Marte condizioni per la vita
Astronomia, Scienza

Sottosuolo di Marte condizioni per la vita

Sottosuolo di Marte presenti le condizioni per la vita. Ad indicarlo le analisi effettuate sui meteoriti. La superficie di Marte contiene tutti gli elementi necessari per riuscire a sostenere la vita. Questo aspetto è stato riscontrato sui meteoriti prodotti dalla crosta marziana e caduti sulla Terra. I meteoriti raccolti, se messi a contatto con l'acqua, come quella che potrebbe essere presente nel sottosuolo del pianeta rosso, danno vita a reazioni chimiche. Quest'ultime riescono a produrre l'energia necessaria alla sopravvivenza di microrganismi, che risultano essere molto simili a quelli che vivono nelle buie profondità della crosta terrestre. Sottosuolo di Marte: le ricerche della vita La scoperta è stata eseguita dal gruppo internazionale guidato da Jesse Tarnas, ricercator...
Astronomia, Scienza

Asteroide: viaggio di 22 milioni di anni per arrivare sulla Terra

Un asteroide ha effettuato un viaggio di 22 milioni di anni per arrivare sulla Terra. Gli scienziati, per la prima volta, sono riusciti a mappare, con molta precisione, la traiettoria del viaggio di un asteroide. Inoltre, sono anche risaliti al luogo da cui proviene. Ed è grazie ad una nuova ricerca che è stato stabilito che il viaggio del frammento, che presenta le dimensioni di un masso, verso il nostro pianeta è cominciato ben 22 milioni di anni fa. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Meteoritics and Planetary Science. Asteroide: LA 2018 L'asteroide, denominato LA 2018, è apparso come una palla di fuoco nei cieli del Botswana il 2 giugno del 2018, prima di disintegrarsi e atterrare nella Central Kalahari Game Reserve. Gli scienziati, prima che potesse disintegrarsi n...