lunedì, Novembre 28
Shadow

Autore: Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.
<strong>Osservato un “serpente solare” che striscia attraverso l’atmosfera del Sole</strong>

Osservato un “serpente solare” che striscia attraverso l’atmosfera del Sole

Astronomia, Scienza
Osservato un “serpente solare” che striscia attraverso l'atmosfera del Sole. L'agenzia spaziale europea ha condiviso il video di un “serpente” di plasma solare, un flusso ondulato di plasma che ha attraversato il Sole. L'evento è stato reso noto in un nuovo video in time-lapse fornito dal Solar Orbiter dell'Agenzia spaziale europea (ESA). Il fenomeno è stato creato da un flusso di plasma più freddo, che è passato attraverso il campo magnetico solare. Il plasma è uno stato della materia così caldo che i suoi elettroni arrivano ad essere strappati via, lasciandolo con una carica elettrica. Questa sua carica elettrica gli permette di interagire con i campi magnetici, compresi quelli presenti nell'atmosfera solare. Le immagini e i dati Le immagini sono state catturate dal Solar O...
Webb rivela l’atmosfera di un esopianeta mai vista prima

Webb rivela l’atmosfera di un esopianeta mai vista prima

Astronomia, Scienza
Webb rivela l'atmosfera di un esopianeta mai vista prima. Il telescopio ha così ottenuto un altro primato, classificando un profilo molecolare e chimico dei cieli di un lontano pianeta. Webb ha ottenuto la più dettagliata composizione atmosferica di un esopianeta. Il telescopio è riuscito ad osservare agli infrarossi e caratterizzare in dettaglio l'atmosfera di un esopianeta, il WASP 39b. L'atmosfera dell'esopianeta è risultata densa, ricca di nuvole, e mantiene traccia della storia di formazione planetaria. In precedenza, altri strumenti tra cui Hubble e Spitzer della NASA, avevano rivelato ingredienti isolati dell'atmosfera di questo pianeta bollente. Le nuove letture di Webb forniscono una visione completa di atomi, molecole e persino segni di chimica attiva e nuvole. Inoltre, da...
<strong>NASA programma di far vivere gli astronauti sulla Luna entro questo decennio</strong>

NASA programma di far vivere gli astronauti sulla Luna entro questo decennio

Astronomia, Scienza
NASA programma di far vivere gli astronauti sulla Luna entro questo decennio. Gli astronauti potrebbero dover rimanere sul nostro satellite anche per lunghi periodi, secondo quanto riportato da un funzionario della NASA. Howard Hu, capo del programma di velivoli spaziali lunari Orion per l'agenzia, ha spiegato che: “Occorre creare degli habitat, costruzioni necessarie per poter supportare le missioni scientifiche”. Secondo il ricercatore il lancio del razzo Artemis, uno strumento che ha trasportato la Orion, effettuato lo scorso mercoledì 16 novembre è stato “un evento storico per i voli spaziali”. Il volo del razzo Artemis fa parte di una missione della NASA, che ha come obiettivo primario quello di riportare gli astronauti sulla Luna. La capsula Orion, per questa prima missione, è...
Orion effettua il primo fly-by della Luna

Orion effettua il primo fly-by della Luna

Astronomia, Scienza
Orion effettua il primo fly-by della Luna. La capsula è passata a circa 130 chilometri sopra la superficie lunare, un risultato monumentale nella missione progettata per poter testare la capacità dell'agenzia spaziale statunitense di riportare un giorno gli astronauti sulla Luna. La capsula dopo aver acceso i motori alle 13:44 ora italiana, quando si trovava sul lato nascosto della Luna, 13 minuti più tardi ha raggiunto la distanza minima dalla superficie del nostro satellite. Orion con questa manovra ha ottenuto la spinta necessaria per riuscire ad allontanarsi verso un'orbita più distante, che la porterà tra 4 giorni, quindi il 25 novembre, ad oltre 432.000 chilometri dalla Terra. Questo la farà diventare il velivolo che è giunto più lontano di ogni altro fino ad oggi. Lo strumento è...
<strong>Webb immortala delle galassie primordiali</strong>

Webb immortala delle galassie primordiali

Astronomia, Scienza
Webb immortala delle galassie primordiali. Il telescopio ha permesso agli astronomi di addentrarsi in un regno di galassie primitive, formazioni precedentemente nascoste ben oltre la portata di tutti gli altri telescopi. Tommaso Treu dell'Università della California, ricercatore principale di uno dei programmi Webb, ha spiegato che: “Tutto ciò che vediamo è nuovo. Webb ci sta mostrando che c'è un universo molto ricco al di là di quello che immaginavamo. Ancora una volta l'universo ci ha sorpreso. Queste prime galassie sono molto particolari sotto molti aspetti”. I due documenti di ricerca, condotti da Marco Castellano del National Institute for Astrophysics di Roma, e Rohan Naidu dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics e del Massachusetts Institute of Technology di Cambridg...