• 8 Settembre 2022 19:49

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Un minaccioso asteroide è stato appena declassato

Un minaccioso asteroide è stato appena declassato. L’oggetto era in rotta di collisione con la Terra. È molto confortante sapere che ci sono persone che lavorano per controllare il cielo notturno, così da assicurarsi se un asteroide potrebbe colpire la Terra.

L’evoluzione delle tecnologie, e delle indagini effettuate vicino al nostro pianeta, hanno aumentato le probabilità di individuare un asteroide di dimensioni tali da costituire una minaccia per la Terra. Nella ricerca sono presenti anche quelli di dimensioni ridotte, oggetti che potrebbero distruggere una città, così da definire se costituiscono o meno una minaccia.

L’asteroide 2021 QM1

L’ESA è riuscita a rimuovere uno degli asteroidi più minacciosi dalla loro potenziale lista di impatto. L’asteroide, noto come 2021 QM1, è stato individuato, per la prima volta, dall’osservatorio del Monte Lemmon il 28 agosto del 2021. Questo oggetto faceva parte di una dozzina di asteroidi, presenti vicino alla Terra, che sono stati scoperti la stessa notte e che inizialmente non hanno destato alcun allarme.

Le osservazioni di follow-up, però, lo avevano inserito su un potenziale percorso di collisione con la Terra, un impatto previsto per il 2052. L’asteroide 2021 QM1, che possiede un diametro di circa 50 metri, riuscirebbe a rilasciare l’equivalente di quasi sei megatoni di TNT nell’atmosfera ad un’altezza di soli 9 chilometri, una potenza equivalente a 400 volte la forza della bomba nucleare di Hiroshima.

Un asteroide con dimensioni simili a quelle di 2021 QM1 ha colpito solamente una volta la Terra. L’asteroide in questione era il Tunguska, un oggetto precipitato in una remota parte della Siberia, che ha rilasciato ben 12 megatoni di energia, e la cui data viene commemorata nell’Annual Asteroid Day. Il Tunguska ha raso al suolo 2150 chilometri quadrati di foresta, un impatto che se si verificasse su un centro abitato potrebbe risultare catastrofico.

Le osservazioni

L’asteroide, mentre i ricercatori valutavano la raccolta di dati di follow-up sul primo trimestre del 2021, è scomparso dietro il Sole per alcuni mesi, rendendo impossibili ulteriori osservazioni. I ricercatori hanno dovuto così attendere, e pianificare, di raccogliere successivamente altri dati attraverso il Very Large Telescope. Attraverso questo strumento i ricercatori hanno potuto, subito dopo esser uscito da dietro il Sole, catturare un’immagine dell’asteroide.

L’osservazione ha mostrato che esiste una probabilità dello 0% che il QM1 2021 colpirà la Terra nel 2052, come era stato invece inizialmente previsto. Il suo percorso orbitale non creerà alcun pericolo per il prossimo futuro. L’asteroide 2021 QM1 non è il primo asteroide rimosso dall’elenco degli oggetti pericolosi.

L’ESA, lo scorso febbraio, ha rimosso un altro asteroide dalla lista dopo che la Luna aveva bloccato le osservazioni. L’asteroide in questione era 2022 AE1, un oggetto che aveva una finestra di una potenziale collisione molto più imminente, per il 4 luglio del 2023.

Questi eventi mettono in condizione i ricercatori di comprendere effettivamente come, ci si dovrebbe comportare, se ci si trovasse dinanzi ad un asteroide con un potenziale impatto. Attualmente, sono molti i piani in atto per difenderci dagli asteroidi, oggetti che sono tenuti costantemente sotto controllo. Per adesso non c’è nulla di cui preoccuparsi.

FONTE:

https://www.sciencealert.com/asteroid-on-a-collision-course-with-earth-was-just-downgraded-to-harmless

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.