• 7 Settembre 2022 16:16

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Terra: battuto il record per il giorno più breve. Il nostro pianeta ha effettuato il giro più veloce da quando sono stati inventati gli orologi atomici. La Terra ha completato la sua normale rotazione di 24 ore con una velocità di 1,59 millisecondi il 29 giugno, secondo l’International Earth Rotation and Reference Systems Service, battendo così il record per il giorno più corto della storia moderna. In altre parole la giornata è durata meno rispetto alle altre.

L’International Earth Rotation and Reference Systems Service è un’organizzazione che si occupa della misurazione del tempo globale. Una rotazione è il tempo impiegato dal nostro pianeta per girare una volta sul proprio asse, questa corrisponde a circa 84.600 secondi.

Il record precedente di giornata più breve, registrato il 19 luglio 2020, misurava 1,47 millisecondi in meno rispetto al normale. L’orologio atomico è un’unità di misura standardizzata creata negli anni ’50 per poter leggere l’ora e misurare la rotazione terrestre, secondo quanto affermato da Dennis McCarthy, direttore del tempo in pensione presso l’Osservatorio navale degli Stati Uniti.

Il 29 giugno abbiamo battuto un record per il giorno più corto della storia moderna, ma ci sono stati giorni molto più brevi sulla Terra. Infatti, quando sul nostro pianeta erano presenti i dinosauri, quindi 70 milioni di anni fa, un solo giorno sulla Terra è durato circa 23 ore e mezza. Questo secondo uno studio del 2020 pubblicato su Paleoceanography and Paleoclimatology. I ricercatori dal 1820 hanno documentato il rallentamento della rotazione terrestre. Negli ultimi anni, secondo Dennis McCarthy, ha invece iniziato ad accelerare.

Per quale motivo la velocità aumenta?

I ricercatori non sanno ancora il motivo su come, o perché, la Terra giri leggermente più veloce. Forse potrebbe essere dovuto all’adeguamento isostatico glaciale o al movimento della terra dovuto allo scioglimento dei ghiacciai.

I ghiacciai presenti ai poli gravano sulla crosta terrestre. Il loro scioglimento, dovuto alla crisi climatica, crea una pressione inferiore sulla parte superiore e inferiore del pianeta. Questa condizione sposta la crosta verso l’alto e rende la Terra più rotonda, secondo Dennis McCarthy. La forma più circolare aiuta il nostro pianeta a girare più velocemente.

La massa della Terra, man mano che diventa più rotonda, si avvicina al suo centro, una condizione che aumenta la sua velocità di rotazione. Alcuni ricercatori lo hanno ricondotto all’oscillazione di Chandler. L’asse, su cui ruota il nostro pianeta, non è allineato con il suo asse di simmetria, ossia una linea verticale invisibile che divide la Terra in due parti uguali.

Secondo Dennis McCarthy l’oscillazione di Chandler probabilmente non influisce sulla velocità di rotazione della Terra, visto che l’oscillazione è dovuta alla forma del pianeta. Se la forma del pianeta cambia, muta anche la frequenza dell’oscillazione e non la sua frequenza di rotazione.

Eliminare un secondo intercalare

Il nostro pianeta, da quando i ricercatori hanno iniziato a misurare la velocità di rotazione della Terra utilizzando orologi atomici, ha rallentato la sua velocità di rotazione. Dennis McCarthy, ha concluso dichiarando che: “La nostra esistenza quotidiana non riconosce nemmeno quel millisecondo. Ma se queste cose si sommano, allora potrebbe cambiare la velocità con cui inseriamo un secondo intercalare”.

La comunità scientifica, quando i millisecondi si accumulano nel tempo, aggiungono un secondo intercalare all’orologio per diminuire il nostro tempo, così da farlo corrispondere a quello terrestre. Secondo la EarthSky sono stati aggiunti 27 secondi intercalari dal 1972.

Ma adesso, visto che la Terra sta ruotando più velocemente, sarebbe necessario eliminare un secondo intercalare, così da poter recuperare il nostro tempo con la crescente velocità di rotazione della Terra. La rimozione di un secondo intercalare, se la Terra continua ad avere la stessa rotazione, probabilmente non dovrebbe servire per altri tre o quattro anni.

FONTE:

https://edition.cnn.com/2022/08/08/world/earth-shortest-day-rotation-scn/index.html?fbclid=IwAR2v8WxpOEWYUhuhlcMarZF1cM9tcftSJ2WUcYeyOh0Iq_r_wbHldbrPz6w

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.