• 21 Giugno 2022 19:24

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Lucy ha osservato l’eclissi lunare. Il video ripreso dalla sonda spaziale Lucy della NASA, guidata da SwRI, ha immortalato l’eclissi lunare totale avvenuta tra il 15 e il 16 maggio 2022, in base al luogo in cui si osservava, da un punto di osservazione unico, ossia a 64 milioni di miglia, equivalenti a 100 milioni di km dal nostro pianeta. La distanza era equivalente a quasi il 70% della distanza tra la Terra e il Sole. 

La sonda Lucy, utilizzando la sua fotocamera pancromatica ad alta risoluzione L’LORRI, guidata dal ricercatore principale Dr. Hal Levison del Southwest Research Institute, è stata in grado di osservare la Terra proiettare la sua ombra sulla Luna. La Terra e la Luna, a questa distanza, apparivano a Lucy a solamente 0,2 gradi l’una dall’altra.

Il diagramma mostra le posizioni relative della Terra, del Sole, della Luna e della sonda spaziale Lucy durante l’eclissi lunare

Il video

Nel video timelapse ripreso dalla sonda la Terra è situata sulla sinistra, con la sua rotazione chiaramente visibile, mentre la nostra Luna situata sulla destra, illuminata di sei volte per aumentarne la visibilità, scompare dalla vista mentre passa nell’ombra della Terra. 

Il video ripreso copre un periodo di quasi tre ore, dalle 21:40 EDT del 15, corrispondenti alle 03:40 del 16 maggio ora italiana, alle 00:30 EDT del 16 maggio, corrispondenti alle 06:30 ora italiana. Le osservazioni si sono concluse prima che la Luna emergesse dall’ombra

Questa eclissi lunare totale era visibile in gran parte degli Stati Uniti, ma anche dallo spazio profondo. La sonda Lucy, nonostante fosse così lontana, è stata in grado di utilizzare il suo strumento di imaging ad alta risoluzione per osservare la Luna passare nell’ombra della Terra, scomparendo dalla sua vista.

Dr. Hal Levison, ha spiegato che: “Anche se le eclissi lunari totali non sono così poi rare, si verificano circa una ogni anno, non capita spesso di avere la possibilità di osservarle da una prospettiva completamente nuova. Quando il team si è reso conto che Lucy aveva la possibilità di osservare questa eclissi lunare, come parte del processo di calibrazione dello strumento, tutti erano incredibilmente entusiasti”.

Lo strumento L’ LORRI di Lucy, una fotocamera in bianco e nero ad alta risoluzione realizzata dal Laboratorio di fisica applicata della Johns Hopkins University, ha effettuato ben 86 esposizioni da 1 millisecondo dalle 20:40 alle 23:30 CDT il 15 maggio, creando così un video time-lapse che ha ripreso la prima metà dell’eclissi lunare totale.

La missione

La sonda spaziale Lucy è stata lanciata ad ottobre del 2021. Lo strumento, attualmente, sta tornando verso la Terra per catturare un aiuto gravitazionale. Il 16 ottobre 2022, la sonda riceverà una spinta che la lancerà nel viaggio verso gli asteroidi.

Gli oggetti prescelti per la missione, situati in una zona inesplorata, seguono Giove nella sua orbita attorno al Sole. Questi sono come dei “fossili” di formazione dei pianeti, oggetti che molto probabilmente contengono indizi importanti, informazioni in grado di aiutarci a comprendere la storia del nostro sistema solare.

Conclusioni

Il dottor John Spencer, vice investigatore principale ad interim, ha affermato che: “Catturare queste immagini è stato davvero uno straordinario lavoro di squadra. Lo strumento, la guida, la navigazione e i team delle operazioni scientifiche hanno dovuto lavorare insieme per raccogliere questi dati, mettendo la Terra e la Luna nella stessa cornice”.

Il dottor John Spencer, anche lui di SwRI, termina sottolineando che: “E tutto questo è stato realizzato mentre la sonda spaziale veniva utilizzata in un ambiente molto difficile come lo è lo spazio”.

La sonda spaziale Lucy è stata progettata per operare sugli asteroidi, situati ad una distanza cinque volte più lontano dal Sole di quanto non lo sia ora lo strumento. A causa di questo ambiente termico molto più caldo, la sonda spaziale ha potuto osservare soltanto la prima metà dell’eclissi per evitare il rischio di un surriscaldamento.

VIDEO:

https://www.nasa.gov/sites/default/files/atoms/video/lucy_lunar_eclipse_20fps.mp4

FONTI:

https://www.nasa.gov/feature/goddard/2022/nasas-lucy-mission-observes-a-lunar-eclipse

https://www.eurekalert.org/news-releases/953449

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.