• 27 Giugno 2022 16:49

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Scienza & Dintorni raggiunge il traguardo dei 3.000 articoli pubblicati dal 1 febbraio 2017, data della sua “nascita”. Per festeggiare questo risultato la Redazione ha scelto di presentarvi un articolo-collage dei post più visitati per ogni categoria del blog. Buona lettura.

Tema: Astronomia

Secondo quanto riferito dalla NASA un asteroide potrebbe colpire la Terra con una forza paragonabile a 230 kg di dinamite, per questo motivo sta già programmando delle contromisure. Un asteroide molto a rischio di collisione con la Terra, quindi per questo non completamente trascurabile, sta preoccupando l’intero pianeta. L’oggetto è stato denominato 2009 JF1, e presenta secondo i calcoli dei ricercatori un diametro di circa 13 metri, e al momento è stato considerato dalla NASA come uno dei principali pericoli di collisione per il nostro pianeta, che lo ha classificato come potenzialmente pericoloso.

Per leggere l’intero articolo “NASA: arriva la conferma di un possibile impatto di un asteroide sulla Terra”

Tema: musica

Nel mondo della musica, ed in particolare nel rock, la chitarra ha un importanza di primo piano: c’è chi riesce a riconoscere un artista dal suono della sua chitarra, chi ha suonato dei riff diventati poi storici, c’è chi ha provato a suonarla in tutti i modi possibili (anche con un archetto da violino).

Ma quando ascoltiamo una canzone c’è una parte che tutti aspettiamo, e non parlo del ritornello, ma dell’assolo. In musica, un assolo è quella breve sezione solistica presente in un brano, quella parte che spesso, in macchina, mentre si ascolta la radio, viene tagliata dai commentatori. Di seguito, una top 15 degli assoli che, secondo una visione oggettiva ma non troppo, sono i migliori della storia musicale.

Per leggere l’intero articolo “I 15 migliori assoli di chitarra“.

Tema: archeologia

E’ una mattina di maggio del 1873 ed Heinrich Schliemann osserva i suoi operai scavare sulla sommità di una collinetta dove lui è convinto vi siano i resti della leggendaria città di Troia, quando improvvisamente uno di essi recupera dallo scavo un recipiente di rame. Secondo il racconto di Schliemann, lui e la giovane seconda moglie Sophia con un grosso coltello finirono di dissotterrare il grosso recipiente che era ricolmo di oggetti preziosi.

Per leggere l’intero articolo “Alla ricerca di Troia – parte prima“.

Tema: fisica

E’ il 1971. Due astronomi americani Richard Keating e Joseph Hafele decidono di programmare un esperimento per indagare gli strani effetti sulla dilatazione del tempo previsti circa sessanta anni prima da Albert Einstein.
I due si procurano tre orologi atomici, che sincronizzano tra loro. Orologi cosi precisi da non sfasare più di un miliardesimo di secondo in milioni di anni.

Per leggere l’intero articolo: “L’esperimento Hafele-Keating“.

Tema: cinema

Può sembrare strano ma una delle opere della letteratura italiana più conosciuta ed apprezzata fu per l’autore, Giovanni Boccaccio, se non un tormento, il testo di cui andava meno fiero. Di più egli provava un certo imbarazzo che traspare nel suo scambio epistolare con il Petrarca, nel quale affermava di non essersi potuto sottrarre nello scrivere il Decamerone.
Difatti Boccaccio lo aveva scritto su commissione della principessa Maria, figlia naturale del Re Roberto di Napoli.

Per leggere l’intero articolo: “Il Decamerone di Pier Paolo Pasolini

Tema: storia

Inverno 1942. Una Mercedes scortata da alcune SS si ferma all’interno del ghetto di Cracovia. Brigitte Herbst, moglie di Hans Frank il Governatore della Polonia dice all’ultimogenito Niklas che ha appena quattro anni, di aspettarla in auto. Lei, la Regina della Polonia come si faceva chiamare va a fare acquisti, dei corsetti per la precisione, convinta com’è che nessuno come gli ebrei sappia fare dei prodotti di cosi alta qualità.
Il viso del bambino schiacciato contro il vetro appannato della Mercedes scorge lo spettacolo desolante e inumano della vita del ghetto di Cracovia. Gente smagrita, con lo sguardo attonito, cadaveri abbandonati per le strade, una vera bolgia dantesca che segnerà l’immaginario del bambino per il resto della sua vita.

Per leggere l’intero articolo: “Hans Frank, il boia della Polonia“.

Tema: food

Il sale va aggiunto prima o dopo che ha cominciato a bollire l’acqua? La pasta senza sale non è di certo gustosa. In molti magari si sono chiesti quale sarebbe il momento giusto per poterlo aggiungere. C’è chi dice che va aggiunto prima, mentre altri dicono dopo l’ebollizione dell’acqua.

Per poter trovare la risposta a questo quesito basta avvalersi della scienza, in particolar modo dei fenomeni chimico-fisico. In maniera tecnica l’acqua salata bolle ad una temperatura più alta rispetto a quella in cui non è stato ancora giunto il sale. Questo accade per una una proprietà delle soluzioni, definita innalzamento ebullioscopico. Questa proprietà definisce il punto di ebollizione, ed è una delle 4 proprietà colligative delle soluzioni.

Per leggere l’intero articolo: “Sale nell’acqua per la pasta, prima o dopo l’ebollizione?”

Tema: cinema

Il genere horror nei film è da sempre molto terrorizzante, a tal punto che in alcuni casi ha causato la fuga degli spettatori dal cinema. Se il genere vi interessa, non potrete perdervi assolutamente alcuni film, soprattutto per la reazione che hanno avuto le persone che lo stavano guardando sul grande schermo.

Ma quali sono questi film? Di seguito elencheremo i 5 film che oltre ad avere in comune la reazione di terrore scaturita nelle persone, hanno anche in comune che sono stati definiti esageratamente cruenti, scioccanti e disgustosi.

Per leggere l’intero articolo: “Ecco i film horror più paurosi che hanno fatto fuggire gli spettatori dal cinema

Tema: Libri e letteratura

Ha solo trenta anni il nuovo fenomeno letterario europeo. Sally Rooney, irlandese, classe 1991, vive e lavora a Dublino. Della sua opera prima, “Parlane tra amici” il Guardian ha scritto: «Il suo primo romanzo è stato universalmente e meritatamente acclamato. Era difficile credere che potesse mai scrivere qualcosa di meglio. Invece è successo».

Per leggere l’intero articolo: “Persone normali” di Sally Rooney

Natale Seremia

Appassionato da sempre di storia e scienza. Divoratore seriale di libri. Blogger di divulgazione scientifica e storica per diletto. Diversamente giovane. Detesto complottisti e fomentatori di fake news e come diceva il buon Albert: "Solo due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, riguardo l’universo ho ancora dei dubbi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.