lunedì, Novembre 21
Shadow

Mese: Gennaio 2022

Lo  scandalo Montesi

Lo scandalo Montesi

Cronaca e scienze forensi
Il 9 aprile 1953, Wilma Montesi una giovane che conduce un'esistenza tranquilla ed ordinaria, esce dalla sua abitazione di via del Tagliamento 76 a Roma dove abita con i genitori e la sorella Wanda. Non tornerà più a casa. Il suo corpo viene rinvenuto due giorni dopo sulla spiaggia di Torvaianica. Sarà un delitto che non soltanto rimarrà impunito ma sul cui sfondo aleggerà uno scandalo che avrebbe potuto travolgere una parte della classe politica democristiana che all'epoca governava incontrastata il paese. Alle 17 circa di quel 9 aprile di 69 anni fa, Wilma Montesi esce di casa con l'intenzione di recarsi ad Ostia per effettuare un bagno terapeutico ai piedi, sofferenti di una forma di eczema. Il corpo viene rinvenuto intorno alle 7.30 dell'11 aprile, ad un...
L’immagine ripresa su Marte sembra un ceppo di un albero, ma è un cratere

L’immagine ripresa su Marte sembra un ceppo di un albero, ma è un cratere

Astronomia, Scienza
L'immagine ripresa su Marte sembra un ceppo di un albero, ma in realtà è un cratere da impatto. La foto è stata immortalata in un'immagine molto dettagliata ripresa dall'ExoMars Trace Gas Orbiter della missione ExoMars ESA/Roscosmos. Il cratere su Marte, a causa della sua conformazione, viene paragonato ad un gigantesco ceppo di un albero. La sonda ExoMars Trace Gas Orbiter, una missione gestita dall'agenzia spaziale europea e della Roscosmos, si trova in orbita attorno al pianeta rosso. Questa, lanciata nel 2016, ha raccolto svariate informazioni da quando ha cominciato la sua missione scientifica nel 2018. L'immagine è stata immortalata dalla telecamera CaSSIS, acronimo di Color and Stereo Surface Imaging System, il 13 giugno del 2021. Questa riporta un immagine molto dettagliata ...
Il mistero dei babbuini sacri

Il mistero dei babbuini sacri

Animali, Storia, Storia Antica
Gli Antichi Egizi avevano un rapporto particolare con gli animali. Per loro molti di essi avevano un collegamento speciale con le divinità che adoravano: lo sciacallo era associato al dio della morte Anubi, il falco al dio del cielo Horus e l'ippopotamo al dio della fertilità Hueret. Non tutti sanno però che anche una specie ben precisa di babbuini era considerata sacra in quanto incarnazione del dio della Luna e della saggezza Toth e intimamente connessa con il dio del Sole, Ra. Si tratta del babbuino amadriade (Papio hamadryas), un primate i cui maschi possono raggiungere i 90 centimetri di altezza, con un peso di circa venti chili, un folto mantello bianco-grigiastro, una vera e propria criniera sul collo e sulle spalle che si ferma al bacino; la faccia è gl...
Gli effetti di un enorme tempesta solare sulla Terra

Gli effetti di un enorme tempesta solare sulla Terra

Astronomia, Scienza
Gli effetti di un enorme tempesta solare sulla Terra. Il nostro pianeta, 9.200 anni fa fu investito da un enorme tempesta solare. Ecco cosa accadrebbe oggi se accadesse un simile evento. Un team di ricercatori, per comprendere l'effetto sulla Terra delle tempeste solari ha effettuato delle analisi isotopiche su diverse carote di ghiaccio prelevate dalla Groenlandia e dall'Antartide. Attraverso questi carotaggi è potuto giungere alla conclusione che intorno all'anno 7176 a.C., quindi circa 9200 anni fa, è avvenuta un'enorme tempesta solare che ha investito la Terra. I risultati ottenuti dal team di ricerca sono stati pubblicati su Nature Communications. Le tempeste solari Il team di ricerca ha analizzato con quale frequenza possono avvenire delle tempeste solari di grandi dimensio...
La fine del governo Donitz

La fine del governo Donitz

Seconda guerra mondiale, Storia
Dopo la capitolazione del Terzo Reich a Flensburg, sede del governo Dönitz si aprì una discussione se avesse ancora senso mantenere in vita questo simulacro del defunto potere nazista o passare la mano definitivamente alle potenze vincitrici ed occupanti. Se si esclude la piccola enclave di Flesnsburg il governo Dönitz non aveva alcun potere né margine di manovra. Per le dimissioni dell'Esecutivo si pronunciò nettamente Albert Speer, l'ex architetto di Hitler forse perché riteneva che con le sue conoscenze nel settore degli armamenti aveva delle buone carte da giocarsi con gli Alleati. In effetti, già il 15 maggio arrivarono al castello di Glücksburg i primi statunitensi per interrogarlo in modo approfondito. Speer fornì di buon grado le informazioni richieste,...