• 8 Gennaio 2022 19:33

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

La NASA ha immortalato un video mozzafiato del transito di Venere. Il 5 giugno del 2021 il pianeta è stato ripreso dalla SDO della NASA, che ha ripreso una sequenza unica e spettacolare del transito di Venere “sul Sole”. Il prossimo evento avverrà nel 2117. Il Solar Dynamics Observatory, o SDO, della NASA ha immortalato un evento astronomico decisamente raro, ossia il transito di Venere davanti la superficie della nostra stella. Il transito, avvenuto il 5 giugno del 2012, è durato per circa 6 ore.

L’evento avviene a coppie con un periodo di distanza di 8 anni. Queste risultano divise l’una dall’altra da 105 e 121 anni. L’ultimo transito di Venere, prima del 2021, è avvenuto nel 2004 e il prossimo non avverrà prima del 2117.

Ma cos’è un transito?

Un transito non è altro che un’occultazione, che potrebbe avvenire in modo parziale o totale, che si verifica quando un corpo si interpone tra un altro oggetto e colui che osserva. Questo evento si può verificare in molti modi differenti. Un esempio di transito è quando la Luna si va a collocare tra la Terra e il Sole. Nel momento in cui la Luna transita davanti al Sole, crea l’evento di eclissi solare, che può essere sia parziale che totale.

Il nostro satellite non è l’unico corpo che può provocare questo tipo di eventi. Infatti, anche Venere e Mercurio lo possono creare nel momento in cui transitano tra la Terra e il Sole mentre si muovono sulla loro orbita.

La Terra, la Luna, Venere e Mercurio non sono i soli corpi a generare questo evento nel sistema solare. Tutto dipende da dove localizziamo il punto di osservazione. Un chiaro esempio è il “metodo del transito”, che viene utilizzato dai ricercatori per localizzare gli esopianeti situati intorno alle loro stelle madri.

Il “metodo del transito”

Nel momento in cui un pianeta transita apparentemente su una stella, l’oggetto occulta una parte della luce emessa. Grazie a ciò, i ricercatori possono quantificare la quantità di luce bloccata, per poi caratterizzare il tipo di pianeta.

Il pianeta individuato, nel momento in cui la sua orbita risultasse perfettamente allineata, dovrebbe transitare difronte alla sua stella attorno alla quale orbita. Il metodo del transito è un modo molto pratico con cui i ricercatori individuano gli esopianeti situati fuori dal sistema solare. La luce della stella, nel momento in cui avviene il transito, tende ad attenuarsi in maniera anche infinitesimale, quanto basta per poterla misurare. Questa informazione produce moltissimi dati sul pianeta in questione.

La quantità di luce occultata dal pianeta in transito ci comunica le sue dimensioni rispetto alla sua stella. La quantità di tempo presente tra ogni transito, invece, rende nota l’orbita del pianeta. Infine, attraverso il metodo del transito è possibile verificare se attorno alla stella sono presenti più pianeti.

I ricercatori, con questo metodo, hanno individuato ben sette esopianeti situati attorno ad una stella chiamata TRAPPIST-1. I sette oggetti sono tutti stati localizzati con il transito, un metodo molto utilizzato, ma non l’unico, per poter individuare dei pianeti lontani svariati anni luce da noi.

Ecco il video della NASA immortalato dalla SDO:

FONTI:

https://www-passioneastronomia-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.passioneastronomia.it/transito-di-venere-ecco-il-video-da-brividi/?amp_js_v=a6&amp_gsa=1&amp&usqp=mq331AQIKAGwASCAAgM%3D&fbclid=IwAR2IQHZbyYTjEcmqMOyoDALEADT-CH4hOk8K2_6m20AQpmlKrgHdBWdr5jM#aoh=16390557569455&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.passioneastronomia.it%2Ftransito-di-venere-ecco-il-video-da-brividi%2F%3Ffbclid%3DIwAR2IQHZbyYTjEcmqMOyoDALEADT-CH4hOk8K2_6m20AQpmlKrgHdBWdr5jM

https://svs.gsfc.nasa.gov/vis/a010000/a010900/a010996/index.html

https://spaceplace.nasa.gov/transits/en/

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

1 commento su “Lo spettacolare video del transito di Venere”
  1. L’articolo anche se breve è assai interessante ed esaustivo. Rivela chiaramente i nuovi metodi di osservazione e ricerca astronomica, stimolando ad ulteriori approfondimenti. Davvero suggestivo e spettacolare il video finale della Nasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.