• 27 Giugno 2022 6:26

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Progettato un reattore nucleare dalla Cina 100 volte più potente di quello della NASA

La Cina progetta un reattore nucleare 100 volte più potente di quello creato dalla NASA. La Cina ha quindi deciso di creare un suo reattore nucleare, che servirà per svolgere le missioni lunari, ma anche quelle sul pianeta rosso. Il progetto ideato dalla Cina potrebbe presto divenire molto importante, visto che potrebbe essere fino a 100 volte più potente di quello presentato dalla NASA, durante le scorse settimane.

Il progetto del reattore è stato reso noto dal South China Morning Post, all’interno di un suo articolo. Questo evidenzia che tutti i dettagli tecnici della missione e del reattore non sono ancora stati resi noti. Un’informazione certa è che è stato già realizzato un prototipo. La conferma è stata rilasciata da due ricercatori cinesi che lavorano al progetto del reattore.

Il settore spaziale e l’energia nucleare

L’energia nucleare potrebbe divenire il futuro per quanto riguarda il settore spaziale? La notizia resa noto dagli scienziati del progetto evidenzia come non ci sono soltanto i ricercatori della NASA ma anche quelli dell’agenzia spaziale cinese a credere che l’energia nucleare rappresenti il futuro della ricerca spaziale.

Il programma spaziale cinese della RPC, prevede lo sviluppo di un potente reattore nucleare per l’esplorazione della Luna, di Marte e dello spazio profondo. Il reattore creato dovrebbe avere una potenza di 1 MW. Al momento, vista la segretezza che circonda il programma, non è possibile conoscere dettagli più accurati.

L’energia nucleare verrebbe utilizzata per fare rifornimento energetico sulla Luna e su Marte, ma anche per i velivoli orbitanti intorno alla Terra. Secondo quanto riferito da un ricercatore dell’Accademia cinese delle scienze al South China Morning Post, “l’energia nucleare è la soluzione più promettente”.

Il rover Yutu 2 e il dispositivo nucleare

Il rover Yutu 2 è al momento l’unico strumento che si alimenta a energia nucleare, almeno tra quelli resi noti. Yutu 2 è stato inviato sulla superficie del nostro satellite sul lato nascosto della Luna.

I progetti della NASA

La NASA ha da poche settimane dato l’annuncio di un nuovo progetto. Questo prevede di aprire un bando per creare una collaborazione da parte di aziende che già operano nel settore nucleare o in quello spaziale. Il progetto prevede di costruire un nuovo reattore che successivamente dovrebbe essere portato sulla Luna. La NASA ha specificato nel concorso che il reattore dovrà avere una potenza di 10 kW, Il reattore servirà a fornire alle prossime missioni, programmate anche dalla NASA, e ad una possibile colonia, sia stabile che temporanea, l’energia necessaria da utilizzare sulla Luna.

Altri progetti

I progetti concepiti sia dalla Russia che dall’Unione Europea sono stati avviati. La Russia, ha già annunciato negli scorsi mesi il suo progetto di un veicolo spaziale alimentato appunto da un reattore nucleare con una potenza pari a 1 MW. Il progetto russo dovrebbe prendere il via prima del 2030. L’energia nucleare nel progetto permetterebbe di alimentare i velivoli spaziali che orbitano intorno al nostro pianeta, o anche per svolgere le missioni sulla Luna.

L’agenzia spaziale europea ha anch’essa annunciato una sua missione. Il progetto, denominato Democritos, prevede la creazione di un reattore nucleare spaziale con una potenza pari a 200 kW. I primi test del progetto dovrebbero essere avviati, sul nostro pianeta, entro il 2023.

FONTI:

https://notiziescientifiche.it/cina-progetta-reattore-nucleare-per-la-luna-100-volte-piu-potente-di-quello-della-nasa/

https://yoopply.com/index.php/posts/la-cina-sta-sviluppando-un-reattore-nucleare-per-basi-sulla-luna-e-su-marte-sara-100-volte-piu-potente-di-quello-americano

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.