Il rover Artemis atterrerà vicino alla regione Nobile del Polo Sud della Luna

Il rover Artemis atterrerà vicino alla regione Nobile del Polo Sud della Luna. Il Volatiles Investigating Polar Exploration Rover (VIPER) della NASA, atterrerà nel 2023 sul lato occidentale del cratere Nobile. Il rover avrà il compito di mappare ed esplorare la superficie e il sottosuolo della regione alla ricerca di acqua e altre risorse.

Il VIPER, che fa parte del programma Artemis, verrà inviato attraverso il razzo Falcon-Heavy, di SpaceX. In questo modo verrà portato sulla Luna il lander Griffin di Astrobotic, uno strumento che rientra nell’ambito dell’iniziativa Commercial Lunar Payload Services, della NASA.

Il Polo Sud lunare è una delle regioni più fredde del nostro sistema solare. Fino adesso nessuna delle precedenti missioni lo ha mai esplorato. I ricercatori hanno analizzato la regione solamente utilizzando degli strumenti di telerilevamento. Tra questi sono compresi quelli del Lunar Reconnaissance Orbiter, della NASA e del Lunar Crater Observation and Sensing Satellite.

L’immagine mostra l’area montuosa a ovest del cratere Nobile e i crateri più piccoli che ne ricoprono il bordo al polo sud lunare. La regione presenta sia aree permanentemente in ombra che zone che sono per lo più irraggiate dalla luce del Sole. Il terreno nella regione del Nobile è risultato il più adatto al rover VIPER per potersi muovere, per comunicare e per caratterizzare le potenziali risorse

Il sito di allunaggio

Le missioni effettuate in precedenza hanno fornito molti dati agli scienziati, che hanno potuto concludere che il ghiaccio, e altre potenziali risorse, esistono in aree che sono permanentemente in ombra sulla Luna nelle vicinanze dei poli.

L’area montuosa situata ad ovest del cratere Nobile, dopo aver subito un ampio processo di selezione, è stata scelta come sito di atterraggio di VIPER. Il sito è stato selezionato per la sua superficie facilmente accessibile ai rover e per una serie di siti di interesse scientifico, in cui sono comprese le aree permanentemente in ombra.

Thomas Zurbuchen, amministratore associato per la scienza presso la sede della NASA, ha dichiarato che: “Una volta giunti sulla Luna, il VIPER fornirà misurazioni della superficie, la presenza di acqua e altre risorse al Polo Sud. Le aeree che circondano il cratere Nobile risultano essere molto promettenti per quanto riguarda la ricerca scientifica”.

Thomas Zurbuchen, continua spiegando che: “I dati che verranno raccolti da VIPER forniranno agli scienziati di tutto il mondo molte informazioni sull’origine cosmica, sull’evoluzione e la storia della nostra Luna. Inoltre, forniranno molte informazioni per le future missioni di Artemis sulla Luna e oltre, consentendoci così di comprendere l’ambiente lunare in queste aree precedentemente inesplorate a centinaia di migliaia di chilometri di distanza”.

Il cratere Nobile

Il Nobile Crater è un cratere da impatto, creatosi attraverso una collisione con un altro corpo celeste più piccolo. Questo luogo è quasi totalmente ombreggiato, per questo motivo potrebbe essere possibile la presenza di ghiaccio. I crateri più piccoli e più facilmente accessibili, che circondano il perimetro di Nobile, daranno la possibilità al VIPER di indagare il ghiaccio e altre risorse.

Daniel Andrews, project manager di VIPER, ha spiegato che: “La scelta di un sito di atterraggio per VIPER è una decisione entusiasmante e importante per tutti noi. Sono stati dedicati molti anni di studio per riuscire a valutare la regione polare che VIPER esplorerà. VIPER si troverà in un territorio inesplorato, informato dalla scienza, per testare ipotesi e rivelare informazioni critiche per la futura esplorazione umana dello spazio”.

Il team della NASA ha valutato molto attentamente tutti i percorsi praticabili dal rover, tenendo conto soprattutto di dove VIPER potrebbe utilizzare i suoi pannelli solari per potersi ricaricare e rimanere al caldo durante il suo viaggio di 100 giorni. L’area vicino al cratere Nobile, scelta dai ricercatori, offre molta flessibilità. Il percorso scelto per il VIPER consente al rover di visitare almeno sei siti di interesse scientifico, e fornisce anche un margine di tempo a disposizione.

Anthony Colaprete, scienziato capo del progetto VIPER presso l’Ames Research Center della NASA, ha spiegato che: “La nostra valutazione del sito di atterraggio è stata guidata dalle priorità scientifiche. Cerchiamo delle risposte ad alcuni quesiti piuttosto complessi. Analizzare queste risorse sulla Luna, che sono resistite al passare del tempo, ci aiuterà a trovare molte risposte”.

La missione di VIPER attraverso la regione Nobile

Il team VIPER, in primo luogo affronterà il modo in cui l’acqua ghiacciata, e altre risorse, sono arrivate sulla Luna. Inoltre, cercherà di identificare da dove provengono, in quale modo sono rimaste preservate per miliardi di anni e come si disperdono.

L’area che VIPER andrà ad analizzare nella regione del Nobile copre una superficie approssimativa di 3 chilometri quadrati, che varia da 16 a 24 km. Questa è la dimensione programmata che VIPER attraverserà durante il corso della sua missione.

Il rover, durante la sua missione, visiterà delle aree di interesse scientifico accuratamente selezionate, che forniranno ulteriori informazioni su una vasta gamma di diversi tipi di ambienti lunari. Il team VIPER proverà a caratterizzare il ghiaccio e altre risorse in queste aree, attraverso l’utilizzo dei sensori e del trapano VIPER.

Il rover, durante i suoi spostamenti, dovrà raccogliere campioni da almeno tre siti di perforazione. Le analisi dei campioni raccolti forniranno dati sulla profondità e sulle temperature. Questi aiuteranno i ricercatori a prevedere meglio in quale altri zone il ghiaccio potrebbe essere presente sulla Luna, basandosi su un terreno simile.

Ulteriori informazioni

La NASA, attraverso le informazioni raccolte, potrà produrre una mappa delle risorse globali. Questa, unita insieme ai dati forniti da VIPER, permetterà agli scienziati di comprendere esattamente la distribuzione delle risorse sulla Luna, e agevolerà le future missioni con equipaggio, che potranno così stabilire una presenza, a lungo termine, sulla superficie lunare.

Scopri di più sulla missione VIPER su:

https://www.nasa.gov/viper

Nel video la selezione del sito di atterraggio:

Fonte:

https://www.nasa.gov/press-release/nasa-s-artemis-rover-to-land-near-nobile-region-of-moon-s-south-pole

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.