Dieta Portfolio: ecco la dieta salvacuore

Dieta Portfolio. Ecco la dieta che salva il cuore. Secondo molte conferme questo tipo di regime alimentare, che si basa fondamentalmente sull’assunzione di frutta e verdura, può agevolare la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

La dieta Porfolio

La dieta Porfolio è in grado di contrastare il colesterolo, le infiammazioni, i trigliceridi e la pressione arteriosa. Una ricerca recente, effettuata su questo tipo di dieta, conferma che questa tipologia di regime alimentare è consigliata anche alle donne dopo la menopausa, periodo in cui il rischio cardiaco tende ad aumentare.

La dieta, fin da subito, ha evidenziato tutti gli effetti benefici sul colesterolo. Un’ulteriore prova e poi arrivata dalla ricerca svolta dall’università di Toronto, confermando così molti altri aspetti benefici riscontrati sulla salute del cuore.

La dieta Portfolio. Ecco di cosa si tratta

La dieta Portfolio non prevede un regime ipocalorico. Infatti, consente di assumere fino a 2.000 calorie al giorno. Questo regime alimentare si fonda su quattro gruppi di alimenti, che sono:

  • 50 grammi di proteine vegetali, tra cui è possibile utilizzare i legumi e la soia;
  • 45 grammi di noci;
  • 20 grammi di fibre solubili viscose, che sono contenute ad esempio nelle mele, nell’avena, ma anche nelle melanzane;
  • 2 grammi di steroli vegetali, delle sostanze naturali riconosciute in grado di impedire l’assorbimento del colesterolo. Queste sono contenute negli oli vegetali, nella margarina, nella frutta a guscio, nei semi, nei cereali, nei broccoli, nei cavoli, nelle olive e nei cosiddetti alimenti arricchiti.

Tra gli altri alimenti previsti nella dieta sono presenti frutta e verdura in quantità, carni bianche e pesce magro. Inoltre, è possibile consumare i cereali, come ad esempio l’orzo, la quinoa e l’avena, gli yogurt e il latte scremato.

Gli effetti della dieta

La dieta portfolio può divenire utile tanto quanto i medicinali, ma senza gli effetti collaterali che i farmaci comportano. Gli effetti di questa dieta sono quindi molto efficaci nel contrastare i livelli alti di colesterolo, e non solo. Infatti, è anche in grado di prevenire che questo possa accadere.

La dieta riesce anche a migliorare i livelli di trigliceridi e diminuire i pericolosi livelli di infiammazione nel sangue. Con tutti gli effetti benefici riscontrati la dieta agisce esattamente come una terapia farmacologica, ma senza incorrere negli effetti collaterali.

Non sempre quello che viene consigliato in una dieta viene seguito alla lettera. Nonostante ciò, gli studi effettuati rivelano che basta aggiungere anche uno solo dei quattro gruppi previsti dalla dieta per vedere i risultati. Ed è proprio da quest’ultimo aspetto che la dieta Portfolio prende il suo nome, appunto perché si può scegliere.

Gli effetti sul rischio cardiovascolare

La dieta, come impatto più significativo, ha quello di agire sui livelli di colesterolo Ldl, ossia quello cattivo. La diminuzione riscontrata è di circa il 30 %. I ricercatori ritengono che la dieta Portfolio possa portare ad una diminuzione del 13% per quanto riguarda il rischio complessivo di incorrere in cardiopatie coronariche, come ad esempio l’angina pectoris e l’infarto.

La dieta Portfolio e la ricerca canadese su ipertensione e infiammazione

I ricercatori dell’Università di Toronto hanno esaminato ben sette ricerche, che hanno preso in esame l’alimentazione e la salute del cuore.

I risultati ottenuti dai ricercatori hanno confermato che la dieta Portfolio è in grado di diminuire del 2% la pressione arteriosa e del 32% i livelli di infiammazione nel corpo. La ricerca ha dimostrato che la dieta agisce su tutti i fattori di rischio per il cuore.

I risultati ottenuti soprattutto sull’infiammazione sono molto importanti. Questa problematica è un fattore di rischio per molte malattie, non solamente per quelle cardiovascolari, come ad esempio nel caso di chi possiede patologie come l’Alzheimer e i tumori. È noto che i livelli di infiammazione molto alti sono l’habitat ideale per provocare lo sviluppo di alcuni tumori.

I ricercatori ritengono che serviranno ulteriori studi per comprendere meglio tutti i benefici della dieta portfolio. Ciò nonostante, i primi risultati ottenuti sono decisamente incoraggianti.

I consigli forniti in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il parere di un medico o uno specialista del settore, che saprà valutare il caso specifico.

FONTE:

https://www.ok-salute.it/alimentazione/dieta-portfolio-la-dieta-che-salva-il-cuore-con-frutta-e-verdura/?fbclid=IwAR3UlJKIg_-gpm9BpWZVCLkWiDRwPlXICefMtFylWIcxVJyd_5dV06IPH7Y

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.