NASA: affittato il razzo di SpaceX per giungere su Europa

La NASA ha deciso di affittare il razzo di SpaceX, per poter giungere sulla luna di Giove, Europa. L’azienda spaziale statunitense ha quindi deciso di affidare la missione alla Falcon Heavy, il razzo della compagnia spaziale SpaceX. Questo avrà il compito di analizzare Europa, uno dei 4 satelliti più grandi di Giove.

L’annuncio ufficiale è stato dato dalla NASA il 23 luglio, che tornerà così a collaborare con la SpaceX, la compagnia spaziale di Elon Musk. La compagnia aveva già avuto, qualche mese fa, l’incarico di riportare l’uomo sulla Luna.

La SpaceX, sta volta, avrà l’obiettivo di esplorare Europa, la luna ghiacciata di Giove. L’incarico della missione, inizialmente, era stato dato allo Space Launch System (SLS) della NASA. Questo avrebbe dovuto trasportare la sonda spaziale Europa Clipper. Il cambio di rotta è stato causato da continui ritardi e mancanza di fondi.

L’ente aerospaziale americano, ha quindi scelto di affidarsi all’azienda privata di Musk e al suo razzo Falcon Heavy.

L’Europa Clipper della NASA

La missione

Il lancio della missione, secondo quanto previsto, dovrebbe avvenire dal Kennedy Space Center, in Florida ad ottobre del 2024. La SpaceX, ha stipulato un contratto per la missione di 178 milioni di dollari. Questo dovrà garantire alla sonda della NASA, la Europa Clipper, di raggiungere Europa.

Lo Space X, per poter raggiungere il satellite di Giove, dovrà percorrere oltre 600 milioni di chilometri. L’obiettivo principale della missione, che avrà una durata di 5 anni, sarà quello di acquisire molte informazioni sulla luna di Giove. Questo permetterà di conoscere l’enorme luna che orbita attorno a Giove nel sistema solare. Un obiettivo fondamentale sarà quello di scoprire l’abitabilità della luna.

La sonda Europa Clipper, orbiterà attorno alla luna per circa 40-50 volte. In questo modo acquisirà immagini ad alta risoluzione della superficie del satellite. I dati raccolti dovranno fornire informazioni sulla composizione e indagare l’attività geologica. Inoltre, dovrà individuare eventuali formazioni di masse d’acqua sotterranee.

Il Falcon Heavy

Per il Falcon Heavy non sarà il primo viaggio spaziale. Infatti, già nel 2018 il razzo è stato utilizzato per poter portare nello spazio la Tesla Roadster di Musk. Inoltre, è stato impiegato sia per le missioni governative che per quelle commerciali.

Il Falcon Heavy, con oltre 22 milioni di Newton di spinta, una quantità paragonabile a quella generata da 18 Boeing 747 al decollo, è attualmente il lanciatore più potente in attività. Il Titan IV, invece, arriva a 17 milioni di Newton, mentre l’europeo Ariane a 15 milioni di Newton.

La quantità di CO2 rilasciata nell’atmosfera, purtroppo, è di 200-300 tonnellate per ogni lancio. Un tema di grande attualità sia a livello ecologico che per gli ultimi storici voli intrapresi con la Blue Origin e la Virgin Galactic, che hanno inaugurato l’era del turismo spaziale.

Un tema che verrà indubitate affrontato, anche per cominciare a regolamentare un settore, quello del turismo spaziale, che andrà via via sviluppandosi sempre più nei prossimi decenni.

FONTE:

https://www-focus-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.focus.it/amp/scienza/spazio/spacex-nasa-falcon-heavy?amp_js_v=a6&amp_gsa=1&usqp=mq331AQIKAGwASCAAgM%3D&fbclid=IwAR3Eee6zqXYffS-QOCPEbu00tY8ahO5Hcg_X8j7UBRzQLI_PdDHN_Aw6grc#aoh=16286819777891&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.focus.it%2Fscienza%2Fspazio%2Fspacex-nasa-falcon-heavy

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.