• 14 Novembre 2021 12:13

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Lattuga: proprietà e benefici di un alimento che fa digerire e perdere peso

La lattuga possiede moltissime proprietà e benefici. Inoltre, è un alimento che aiuta la digestione e fa perdere peso. La lattuga appartiene alla famiglia botanica delle Asteraceae. Questo è un alimento molto comune e facilmente reperibile, che possiede all’interno delle sue foglie moltissime proprietà utili.

La lattuga, soprattutto d’estate, è un alimento che può essere consumato nelle insalate, una pietanza leggera e rinfrescante. Questo, rispetto a molte altre verdure, è un alimento che possiede molte proprietà e che risulta particolarmente benefica per l’organismo.

La lattuga presenta molte varietà, tra le quali ci sono la capitata, ad esempio la Iceberg, la longifolia, la qualità Romana e la crispa, come la Lollo, che differiscono per la forma del cespo, che può essere rotondo o allungato, e per il colore, che va dal verde al rossiccio e la forma, che può presentare le foglie lisce o arricciate. Questo è un alimento largamente consumato a livello globale, I maggiori produttori sono principalmente l’Europa e gli Usa.

I vantaggi di consumare la lattuga

La lattuga contiene una buona quantità di fibra. Questa è in grado di agevolare il processo digestivo e la peristalsi intestinale, e di conseguenza l’espulsione nelle feci. Inoltre, la presenza di inulina, ossia una fibra prebiotica, agevola la diminuzione di produzione di gas intestinali, alleviando i problemi di flatulenza.

Per queste motivazione già nell’epoca dei romani la lattuga veniva servita a fine pasto come digestivo. Oggi, questo è un alimento consigliato anche per chi soffre di gastrite e colite.

Le ricerche svolte, sui componenti minori della lattuga, hanno dimostrato gli effetti nel controllo della colesterolemia, il miglioramento della sensibilità delle cellule all’insulina, e infine la modulazione dell’infiammazione sistemica.

I benefici della lattuga

La lattuga possiede un buon contenuto di vitamina A, che è in grado di svolgere un ruolo importante per quanto riguarda il sostegno e la protezione degli occhi, soprattutto per chi è affetto da maculopatia.

La lattuga, inoltre, possiede un’alta percentuale di acqua, che agevola la diuresi e stimola l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Per questa sua proprietà è un alimento indicato per chi soffre di calcoli renali, coliche renali e infiammazioni.  

Questo è indubbiamente un alimento indicato per chi segue una dieta ipocalorica e vuole rimettersi in forma. Infatti, la lattuga consente la perdita di peso, soprattutto grazie al suo contenuto di fibre, che riducono l’appetito e stimolano il senso di sazietà.

Le foglie di lattuga, dal punto di vista di apporto nutrizionale, forniscono acqua, fibra, minerali, soprattutto potassio, e vitamine idrosolubili tra cui folati, specialmente la qualità romana e la vitamina C.

La lattuga presenta un contenuto di composti bioattivi ad azione antiossidante, che varia in base alle coltivazioni. La varietà a foglia verde, ad esempio, apporta acidi fenolici principalmente, come l’acido caffeico e l’acido clorogenico, quelle a foglia rossa, invece, contengono una maggiore quantità di flavonoidi, soprattutto campferolo, quercetina e antocianine, responsabili della colorazione delle foglie.

Le ricette

La lattuga può essere utilizzata in molte ricette originali, come le tempeh salad ad esempio. Può essere cucinata al vapore o bollita, anche se lievemente, anche se generalmente viene consumata cruda, condita con olio, sale e limone o aceto.

Il metodo di preparazione può influenzare molto sia il contenuto che la bio-disponibilità di alcuni nutrienti della lattuga. Nel caso sottoponessimo la lattuga ad una lessatura prolungata, questa causerebbe una drastica riduzione delle vitamine idrosolubili.

Se invece prepariamo la lattuga condendola con il limone, si avrebbe un aumento della biodisponibilità del ferro nelle foglie, migliorandone l’assorbimento intestinale. La lattuga condita con olio d’oliva, invece, favorisce l’assorbimento dei carotenoidi.

Consigli utili e curiosità

La lattuga andrebbe lavata in acqua fresca e non lasciata a bagno. Inoltre, bisognerebbe consumarla fresca di giornata. Per chi vuole una lattuga sempre fresca c’è anche una possibilità. Basta piantare la parte finale del cespo dell’insalata che avete già consumato per poi averla nuovamente a disposizione.

La lattuga, nel 2014, è stato il primo ortaggio ad essere coltivato e consumato nello spazio, grazie alluso di una camera di crescita vegetale sulla Stazione Spaziale Internazionale.

FONTE:

https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/ecco-perche-dovresti-mangiare-lattuga-piu-spesso-se-vuoi-digerire-meglio-e-perdere-peso/

https://www.salutebuongiorno.it/2021/07/lattuga-proprieta-e-benefici/

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.