SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

Programma Artemis: VIPER alla ricerca di risorse sulla Luna

Programma Artemis, VIPER alla ricerca di risorse sulla Luna. La NASA, nell’ambito del programma, ha come obiettivo quello di inviare il suo primo rover sulla Luna alla fine del 2023. Questo avrà come scopo quello di ricercare il ghiaccio, e altre risorse, sulla e sotto la superficie lunare. 

I dati del Volatiles Investigating Polar Exploration Rover, acronimo di VIPER, aiuterebbero l’agenzia a mappare le risorse presenti al Polo Sud lunare. Queste, in futuro, potrebbero essere raccolte per permettere l’esplorazione umana a lungo termine sulla Luna. 

La progettazione di VIPER prevede la predisposizione dei primi fari su un rover lunare. Questo per permettere al rover di esplorare le regioni permanentemente ombreggiate della Luna. Queste aree non sono illuminate dalla luce del Sole da miliardi di anni. Per questo sono tra le zone più fredde presenti nel sistema solare.

Programma Artemis: il VIPER

Il VIPER, che si alimenterà grazie all’energia solare, dovrà essere in grado muoversi molto rapidamente nelle zone caratterizzate da oscillazioni estreme di luce e buio al Polo Sud lunare.

Lori Glaze, direttore della Planetary Science Division, della NASA, presso la sede dell’agenzia a Washington, ha spiegato che: “I dati raccolti da VIPER, hanno tutto il potenziale per aiutare i nostri scienziati a determinare posizioni e concentrazioni precise di ghiaccio sulla Luna. Inoltre, ci aiuteranno a valutare l’ambiente e le potenziali risorse presenti al polo sud lunare, che potrebbero essere utilizzate dagli astronauti”.

Lori Glaze, continua spiegando che: “Questo è un altro esempio di come le missioni scientifiche robotiche e l’esplorazione umana vanno di pari passo, e perché entrambe sono necessarie mentre ci prepariamo a stabilire una presenza sostenibile sulla Luna”.

La NASA ha deciso di assegnare l’incarico per il lancio, il trasporto e la consegna del rover VIPER sulla superficie lunare ad Astrobotic. Questo progetto fa parte dell’iniziativa Commercial Lunar Payload Services, la CLPS, dell’agenzia.

Il rover, una volta giunto sulla Luna, dovrà esplorare i crateri lunari. Questo avverrà attraverso l’utilizzo delle sue ruote e un sistema di sospensione per affrontare una varietà di pendenze e tipi di terreno. 

Programma Artemis: VIPER e il suo design

Il design utilizzato per fabbricare il rover è una versione migliorata di un precedente concetto robotico per esplorare la Luna, chiamato Resource Prospector, che la NASA ha cancellato all’inizio del 2018.

La durata della missione VIPER, dal 2018, è stata estesa da uno a tre giorni lunari, corrispondenti a 100 giorni terrestri. Il VIPER, ha subito un’evoluzione piuttosto significativa, così da riuscire ad aumentare le sue capacità scientifiche. In questo modo potrà avere la possibilità di raccogliere una maggiore quantità di dati sulla superficie lunare.

VIPER trasporterà quattro strumenti, tra cui il trapano a percussione Regolith e Ice Drill for Exploring New Terrains, il TRIDENT, lo strumento Mass Spectrometer Observing Lunar Operations, il MSolo, il Near Infrared Volatiles Spectrometer System, o NIRVSS, e infine il Neutron Spectrometer System, il NSS. 

Le versioni fabbricate in precedenza di questi strumenti saranno testate sulla superficie lunare prima della missione VIPER. In questo modo il team potrà ridurre i rischi e testare i dati sulle prestazioni dello strumento.

Il primo volo di Astrobotic prevede di portare sulla Luna MSolo, NVSS e NIRVSS. Questi saranno i carichi utili che atterreranno sulla superficie lunare tramite una delle prime consegne CLPS. 

Le prime versioni di TRIDENT e MSolo viaggeranno verso la Luna alla fine del 2022, a bordo della dimostrazione tecnologica Polar Resources Ice Mining Experiment, la PRIME-1, fornita da Intuitive Machines nel suo secondo volo CLPS.

L’investimento della NASA

L’agenzia, ha da poco approvato il rover per entrare nella fase di sviluppo della missione. Questo è avvenuto subito dopo il completamento della sua fase di formulazione.

L’investimento della NASA nel rover, che presenta delle medie dimensioni, per i costi e le operazioni di sviluppo della missione è di 433,5 milioni di dollariL’attuale valore del contratto di consegna per Astrobotic per consegnare il VIPER sulla Luna, tramite CLPS, è di circa 226,5 milioni di dollari.

Sarah Noble, scienziata del programma VIPER, presso la sede della NASA, ha spiegato che: “Il VIPER sarà lo strumento più efficiente che la NASA abbia mai inviato sulla superficie lunare. Questo rover ci consentirà di esplorare parti della Luna che non abbiamo mai visto”. 

Sarah Noble, conclude affermando che: “Il rover ci insegnerà l’origine e la distribuzione dell’acqua sulla Luna e ci preparerà a raccogliere risorse a 240.000 miglia dalla Terra. Queste potrebbero essere utilizzate per inviare in tutta sicurezza gli astronauti anche più lontano nello spazio, Marte compreso”.

La NASA, durante il programma Artemis, invierà robot e umani per esplorare la Luna come mai prima d’ora. Quando gli astronauti torneranno sulla superficie lunare, per la prima volta dal 1972, atterreranno al Polo Sud lunare e seguiranno le impronte delle ruote del VIPER. 

La missione includerà lo sbarco della prima donna sulla Luna. Sarà uno dei due membri dell’equipaggio che apriranno la strada alle missioni di esplorazione lunare sostenibili da un equipaggio. 

Per saperne di più:

http://www.nasa.gov/artemis

Fonte:

https://www.nasa.gov/feature/nasa-rover-to-search-for-water-other-resources-on-moo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: