SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

Cambiamento climatico: camion elettrici possono competere con i diesel?

I camion elettrici sono in grado di competere con quelli diesel? Una nuova ricerca ha contestato il fatto che gli autocarri pesanti alimentati a batteria non possano competere con quelli diesel.

A tal proposito si riteneva che le batterie supplementari, necessarie per il trasporto, avrebbero potuto rendere i veicoli troppo cari. La nuova ricerca, invece, ha affermato che se le reti di ricarica rapida sono fabbricate per i camion, allora possono tranquillamente battere il diesel in termini di costi.

I ricercatori affermano che con la ricarica rapida maggiori sono le dimensioni del veicolo, più grandi saranno i vantaggi per la versione elettrica. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Joule.

Sia nel Regno Unito, che in tutto il mondo, le persone sono sempre più propense ad acquistare i veicoli elettrici. I dati raccolti nel Regno Unito, riguardanti il periodo di marzo, presentato una percentuale di vendite di auto elettriche a batteria e ibride plug-in, pari al 14%.

L’Europa occidentale, per quanto riguarda i veicoli esclusivamente elettrici e l’hotspot globale, presenta delle vendite di oltre 700.000 veicoli solamente nel 2020.

Cambiamento climatico: i camion elettrici contro i diesel

Ma quando si tratta di veicoli pesanti e spostamento di merci la situazione è diversa. Indubbiamente per quanto riguarda il cambiamento climatico questa è una questione molto importante. Infatti, circa il 7% delle emissioni globali di anidride carbonica è generato dai camion per il trasporto pesante

Mentre la Tesla, ma anche altri produttori, hanno fatto dei piccoli passi verso questa tipologia di mercato, molti vogliono sostenere una lotta per riuscire ad essere più competitivi, in termini di costi, con il diesel.

Il nuovo studio dello Stockholm Environment Institute (SEI), ha affermato che si sta affrontando la questione in un modo errato. Gli autori, nella loro ricerca, ritengono che la soluzione all’efficienza dei camion elettrici siano le batterie a ricarica rapida e non quelle più grandi. Questa soluzione permetterebbe di avere una maggiore concorrenza commerciale per i camion elettrici su larga scala.

Björn Nykvist, di SEI, autore principale dello studio, ha spiegato che: “Se si prende un valore medio, che è il punto di partenza per le nostre analisi, è possibile notare che ci troviamo finalmente ad un punto di svolta”.

Björn Nykvist, continua affermando che: “Non importa davvero quali siano le dimensioni delle batterie in dotazione nel camion, ma solamente avere più potenza dal caricabatterie. La questione, fondamentalmente, è che un veicolo più pesante consuma più energia. Di conseguenza più energia si consuma maggiore è il potenziale di risparmio. Nel caso di veicoli diesel maggiore saranno le dimensioni, più carburante verrà utilizzato. Viceversa, più sarà grande il mezzo maggiore sarà il risparmio con i veicoli elettrici”.

Cambiamento climatico: i camion elettrici

Gli autori, nella ricerca, hanno creato un modello basandosi su un camion elettrico che ha viaggiato per 5 ore e ricaricato per 40 minuti un dispositivo ad alta potenza. Per quanto riguarda il trasporto di merci pesanti, che viene svolto sulle strade principali, nei porti e nei terminal, è molto probabile che sia necessario un numero di caricatori inferiore, rispetto a quello necessario per le auto elettriche.

L’unico problema è che questa tipologia di caricabatterie rapido a livello commerciale ancora non è stato prodotto. I ricercatori, nonostante ciò, sono molto fiduciosi che questo tipo di tecnologia entrerà in funzione in tempi brevi.

Secondo gli esperti i governi, che sono preoccupati per il cambiamento climatico, si trovano in una posizione ottimale per poter fornire degli incentivi in questo settore.

Il dottor Heikki Liimatainen, della Tampere University of Technology, in Finlandia, che non è stato coinvolto nello studio, ha affermato che: “Potrebbe essere una buona idea quella di far espandere il mercato dei camion elettrici, utilizzando un incentivo sul prezzo di acquisto emanato dal governo”.

Heikki Liimatainen, continua spiegando che: “Ritengo che se mai venissero dati degli incentivi dal governo, che questi vengano utilizzati per costruire delle reti di ricarica sulle strade principali”.

Alcune opinioni

I grandi produttori sono concordi sul fatto che il passaggio ai camion elettrici dipenderà molto dalla presenza di punti di ricarica rapida presenti in luoghi chiave.

Lars Mårtensson, direttore dell’ambiente e dell’innovazione di Volvo Trucks, ritiene che: “Il potenziale per riuscire a decarbonizzare il trasporto su strada è enorme e molto importante. Fondamentale è anche la presenza di infrastrutture di ricariche veloci. Un’opzione per poter agevolare questo cambiamento sono gli incentivi governativi, da poter utilizzare per gli autotrasporti e per i centri logistici”.

Purtroppo, l’utilizzo dei camion elettrici presenta molte riserve. Un’altra soluzione che sta facendo parecchio clamore è il potenziale sul mercato dei veicoli alimentati a idrogeno.

Heikki Liimatainen, conclude affermando che: “La chiave è il prezzo della cella a combustibile ad idrogeno. Il costo, rispetto a prima, è diminuito, ma non così velocemente come il prezzo delle batterie. Se riuscissero a diminuire, potrebbero divenire piuttosto competitivi, soprattutto nei camion più grandi. Purtroppo tutto dipende dal costo”.

Fonte:

https://www.bbc.com/news/science-environment-56678669?fbclid=IwAR0_JMxrMGA2OpcY6l2S2zglivUxt4AB8x3qLbgOmzDjWTndidSkpvwyVEo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: