SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

Spuntino notturno: ecco perché andrebbe evitato

Lo spuntino notturno andrebbe evitato. Infatti, riesce a cambiare l’umore e ad abbassare la produttività del giorno successivo. Esiste un legame molto stretto tra l’alimentazione e la produttività sul luogo di lavoro.

È stato constatato che chi mangia male, soprattutto la sera, è molto meno propenso a dare una mano ai propri colleghi. Inoltre, ha più difficoltà ad ottenere buoni risultati.

Spuntino notturno: un’influenza negativa

Un’alimentazione non salutare ha un’influenza negativa sulla produttività, soprattutto dopo aver fatto un’abbuffata la sera precedente o durante la notte. Alcuni alimenti, come quelli ricchi di grassi, sodio e di calorie di sera sono cibi piuttosto rischiosi, e non solamente in termini di linea e di salute.

Secondo i ricercatori della North Carolina State University, che hanno svolto uno studio in merito, lo spuntino notturno è un’abitudine che potrebbe renderci meno efficienti a lavoro il giorno seguente.

Lo scopo della ricerca è stato quello di esaminare se un’alimentazione non salutare avesse o meno delle conseguenze sulla vita lavorativa delle persone.

Il team di ricerca per scoprirlo ha intervistato 97 lavoratori statunitensi occupati a tempo pieno, fornendogli un questionario. I volontari che hanno deciso di partecipare hanno dovuto rispondere a delle domande per tre volte al giorno per un periodo di 10 giorni lavorativi.

Gli argomenti principali utilizzati per formulare le domande sono stati tre. Lo stato d’animo e il benessere fisico prima e dopo il lavoro, la produttività e la quantità di incarichi portati a termine durante la giornata, e in ultimo l’alimentazione.

Meno produttivi e meno disponibili con i colleghi

Il test eseguito sui candidati ha messo in luce che chi ha abitudini alimentari poco sane, possiede maggiori probabilità di avere problemi fisici. Tra questi ci sono mal di testa, diarrea, mal di stomaco. Inoltre, i soggetti esaminati durante la mattina hanno spesso percepito dei disagi a livello emotivo. Questo stato d’animo in particolar modo è stato riscontrato quando venivano consumati degli snack o bevuto alcolici la sera precedente.

I ricercatori ritengono che avere l’abitudine di fare spuntini notturni possa aver causato una riduzione del livello di produttività sul luogo di lavoro. I soggetti esaminati hanno dichiarato che erano meno disposti ad aiutare i colleghi quando avevano bisogno. Inoltre, erano decisamente più propensi a rimandare gli impegni lavorativi.

I ricercatori hanno inoltre notato che i soggetti che mangiavano in maniera più salutare la sera precedente, e che evitavano spuntini notturni, erano emotivamente più stabili e più efficienti in ufficio.

Seonghee Cho, uno degli autori della ricerca, in un comunicato della North Carolina State University, ha dichiarato che: “Grazie allo studio adesso sappiamo che un’alimentazione scorretta può avere degli effetti quasi immediati sulle prestazioni sul posto di lavoro”.

Il team di ricerca conclude invitando le aziende ad effettuare una campagna di sensibilizzazione su una corretta alimentazione dei propri dipendenti. Ad esempio fornendo dei pasti più sani nelle mense aziendali.

Fonte:

https://www.quotidiano.net/salute/spuntino-notturno-1.6223564

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: