venerdì, Maggio 7

Luna del verme. Ecco il momento migliore per vederla

La Luna del verme raggiungerà il suo picco massimo questa sera. La superluna sarà la quarta del 2021 per quanto riguarda la sua luminosità, secondo la Earth Sky. Il nostro satellite apparirà di dimensioni maggiori grazie alla vicinanza con il nostro pianeta, regalando così un magnifico bagliore.

Secondo la NASA la Luna diventerà piena dalle 20:48, è sarà la prima superluna dell’anno. La Luna del verme, al livello astronomico sarà agevolata dalla sua posizione rispetto alla Terra. Quest’ultima, infatti, si troverà perfettamente posizionata tra il satellite e il Sole.

Luna del verme

La fase di Luna piena avviene all’incirca una volta al mese, più precisamente arriva ogni 29,5 giorni. Ad ogni Luna piena è stato attribuito un nome differente dalle popolazioni, ognuna delle quali la interpretava a modo suo.

La prossima, ad esempio, avverrò il 27 aprile, un evento che da molti popoli viene definito con il nome di “Luna rosa”. In questa occasione il nostro satellite presenterà una grandezza maggiore del 14% e sarà più luminosa del 30%.

La Luna di oggi, per quanto riguarda gli indù di Phalguna, segna il Festival di Holi, un evento in cui viene celebrato l’inizio della primavera.

L’origine della “Luna dei vermi” proviene dalle tribù dei nativi americani del sud. La leggenda narra che Worm Moon sia un termine derivante da questi popoli, che sotto i raggi della luna piena osservavano la terra scongelarsi, mostrando così le scie di vermi che uscivano in superficie durante la primavera.

Secondo il sito web del Planetario della Western Washington University, esistono molti altri nomi attribuiti alla Luna piena di marzo dalle tribù dei nativi americani. I nomi che sono stati attribuiti alla Luna sono tutti ispirati dagli animali.

Ad esempio la tribù Algonquin, situate a nord-est dei Grandi Laghi, definisce la Luna piena di marzo “namossack kesos” ossia “cattura del pesce”Nelle pianure settentrionali del Canada, invece, la tribù Cree la chiama “migisupizum” ossia “Luna dell’aquila”.

Il 2021 sarà caratterizzato da 12 lune piene, una condizione tipica di ogni anno, a differenza del 2020 che ne ha avute 13, due delle quali sono avvenute ad ottobre.

Ecco tutte le Lune piene rimanenti quest’anno e i loro nomi, secondo The Old Farmer’s Almanac:

26 aprile – Luna rosa
26 maggio – Luna fiorita
24 giugno – Luna alla fragola
23 luglio – Buck moon
22 agosto – Luna dello storione
20 settembre – Harvest Moon
20 ottobre – Luna del cacciatore
19 novembre – Beaver Moon
18 dicembre – Luna fredda

La superluna “Worm”

La Luna piena visibile sta sera potrà essere tranquillamente fotografata. Per ottenere delle buone immagini bisognerà seguire qualche trucchetto.

La prima cosa da fare è togliere il flash, che abbassa la sensibilità ISO e alza la messa a fuoco. Se vuoi maggiori informazioni su come scattare delle ottime foto alla Luna, esistono molte app per fotografie astronomiche, come ad esempio la NightCap. Un ultimo consiglio è quello di stare più fermi possibile, un ottimo strumento da utilizzare, in caso lo possediate, è un piccolo treppiedi.

Per gli appassionati, quindi, non resta che guardare il cielo da sta sera. Lo spettacolo sarà visibile in tutta la sua magnificenza ad occhio nudo anche per le prossime due notti.

Fonte:

https://edition.cnn.com/2021/03/28/world/worm-supermoon-march-2021-scn/index.html

https://www.esquire.com/it/lifestyle/tecnologia/a35947276/come-vedere-luna-piena-marzo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: