SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

NASA: In progetto la missione per mappare il ghiaccio su Marte

La NASA, insieme ad altri tre partner internazionali, ha firmato un possibile progetto che riguarda una missione, che avrà come scopo quello di effettuare la mappatura del ghiaccio presente su Marte. L’obiettivo della missione è quello di agevolare l’individuazione del luoghi in cui il ghiaccio è presente in abbondanza, così da destinarli ai futuri atterraggi sul pianeta rosso.

Le agenzie hanno deciso di creare un team di concept congiunto, così da riuscire a valutare le potenzialità della missione. La NASA, attraverso le sue dichiarazioni, in accordo con l’Agenzia spaziale italiana (ASI), l’Agenzia spaziale canadese (CSA) e la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA), ha reso noto che le loro intenzioni sono quelle di sviluppare un possibile piano di missione e definire i loro potenziali ruoli e responsabilità.

La missione internazionale è stata denominata Mars Ice Mapper, e avrà come scopo quello di rilevare la posizione, la profondità, l’estensione spaziale e l’abbondanza dei depositi di ghiaccio vicino alla superficie. Se tutto procede nel modo stabilito la missione sarà pronta per il 2026.

La NASA utilizzerà l’orbiter anche per trasportare il radar che consentirà l’identificazione delle proprietà della polvere, del materiale roccioso sciolto, noto come regolite, e degli strati rocciosi che potrebbero influire sulla capacità di accedere al ghiaccio. La missione di mappatura del ghiaccio potrebbe agevolare l’identificazione di potenziali obiettivi scientifici per le future missioni umane su Marte, con una possibile durata di circa 30 giorni di esplorazione in superficie.

La mappatura del ghiaccio in acque poco profonde, ad esempio, potrebbe anche supportare dei possibili obiettivi scientifici supplementari di alto valore, relativi alla climatologia e alla geologia marziane.

Jim Watzin, consulente senior della NASA per le architetture delle agenzie e l’allineamento delle missioni, spiega che: “Questo innovativo modello di partnership organizzato per la Mars Ice Mapper, combina insieme le nostre esperienze. Inoltre, consente la condivisione dei costi su tutta la linea per rendere questa missione più fattibile. L’esplorazione umana, insieme a quella robotica, stanno fornendo un contributo nello spianare la strada a missioni umane più intelligenti e più lontane nel nostro sistema solare. Insieme possiamo aiutare a preparare l’umanità per il nostro prossimo balzo da gigante, avventurandosi nella prima missione umana su Marte”.

La missione Mars Ice Mapper, cercherà un alternativa al trasporto dell’acqua dalla Terra allo spazio profondo, un aspetto essenziale per l’esplorazione nello spazio, ma decisamente molto costoso, una condizione che una risorsa locale andrebbe ad eliminare.

Eric Ianson, vicedirettore della divisione di scienze planetarie della NASA e direttore del programma di esplorazione di Marte, spiega che: “Oltre a riuscire a supportare i piani per le future missioni umane su Marte, saperne di più sul ghiaccio sotterraneo potrebbe offrire delle opportunità decisamente significative per la scoperta scientifica”.

Eric Ianson, conclude affermando che: “La mappatura del ghiaccio presente vicino alla superficie, rivelerebbe una parte ancora nascosta dell’idrosfera marziana e la stratificazione sopra di essa. Queste informazioni agevolerebbero la scoperta della storia del cambiamento ambientale su Marte, portandoci così a riuscire a rispondere alle domande fondamentali sul fatto se su Marte sia mai esistita, e esista, una vita microbica”.

I dati che verranno raccolti durante le missione saranno messi a disposizione della comunità scientifica internazionale, sia per quanto riguarda la scienza planetaria che per la ricognizione su Marte, un approccio molto simile a quello attuato dalla NASA nel programma Artemis.

Fonte:

https://www.nasa.gov/feature/nasa-international-partners-assess-mission-to-map-ice-on-mars-guide-science-priorities

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: