venerdì, Maggio 7

Mese: Novembre 2019

La patata intelligente
Salute ed alimentazione

La patata intelligente

https://www.youtube.com/watch?v=ow3EqD2RO48 Corre l'anno 2000 quando sui banchi di negozi e supermercati irrompe una patata molto speciale. Si chiama Selenella e garantisce un livello minimo di selenio di 9 microgrammi ogni 100 grammi: con una porzione di 200 grammi si copre il 33 per cento del fabbisogno giornaliero. Il brevetto è dovuto a Pier Giorgio Pifferi e Valeria Poggi del dipartimento di Chimica industriale e dei materiali dell’Università di Bologna che lavoravano per il Consorzio delle Buone Idee, che successivamente diventerà il Consorzio della patata italiana che organizza circa 300 produttori per lo più stanziati in Emilia Romagna. Il selenio è  l'elemento chimico di numero atomico 34 e il suo simbolo è Se. È un non metallo chimicamente affine allo zolfo ed...
La predizione neuronale
Scienza

La predizione neuronale

https://www.youtube.com/watch?v=-U5DYcRIJGM Una delle capacità più straordinarie del cervello umano è che è costantemente impegnato ad immaginare...il futuro. Durante la nostra quotidianità ogni azione che intraprendiamo è anticipata dalla "predizione" del nostro cervello. Quando camminiamo il cervello predice a ogni passo quando il piede raggiungerà il suolo e se la predizione fallisce perché incontriamo una buca o uno scalino si attiva istantaneamente per correggere l'imprevisto. Il cervello è costantemente impegnato a predire il futuro per confrontarlo con il passato ed utilizza le vecchie esperienze per anticipare quello che presumibilmente arriverà dopo. Per secoli si è creduto che il cervello reagisse alle informazioni che gli arrivano dagli organi di senso. ...
Tutto quello che avreste voluto  sapere sul Kamut e non avete mai osato  chiedere
Salute ed alimentazione

Tutto quello che avreste voluto sapere sul Kamut e non avete mai osato chiedere

https://www.youtube.com/watch?v=OBrBuzshbnQ Biscotti, farina, grissini, pasta, pane i prodotti a base di Kamut hanno invaso gli scaffali dei supermercati e le tavole degli italiani. Il favore dei consumatori è alimentato dalla convinzione che questi prodotti realizzati con "grani antichi" siano più naturali e salutari. Ed indubbiamente tra questi grani antichi il cereale che riscuote il maggior consenso è il Kamut. Ma siamo sicuri che si tratti davvero di un cereale? E da dove viene esattamente? Secondo una leggenda un aviatore americano, subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale, avrebbe trovato accidentalmente in un’antica tomba vicino a Dashare, in Egitto, una manciata di semi vecchi di quattromila anni. Nel 1949 regalò trentasei chicchi a un amico, ...
Vivere nel Medio Evo
Storia

Vivere nel Medio Evo

https://www.youtube.com/watch?v=igC8UcnAZHE Come abbiamo già accennato in precedenti articoli l'aspettativa di vita nel Medio Evo era decisamente più bassa di quella attuale. Malattie, alimentazione inadeguata, esposizione agli sbalzi termici ed agli agenti atmosferici, cattiva igiene, epidemie tutto contribuiva a far si che raggiungere la vecchiaia per le classi popolari fosse evento estremamente raro. Si stima che per i ceti più umili la morte sopraggiungeva intorno ai 40 anni. La mortalità infantile era altissima e si calcola che circa un terzo dei nuovi nati morisse prima del compimento del quinto anno di vita. Un po' meglio andava per gli abitanti delle città, soprattutto per i ceti più abbienti ed i nobili, dove migliori condizioni di vita facevano supe...
Il Grande Smog di Londra del  1952
Ambiente e Clima, Storia

Il Grande Smog di Londra del 1952

https://www.youtube.com/watch?v=GyuyxhDtE5g E' il 5 dicembre 1952. Dal mese di febbraio, dopo la morte di Giorgio VI, è in carica la nuova Regina, la giovane Elisabetta. Primo Ministro è di nuovo Winston Churchill, nonostante la salute malandata il vecchio leader aveva vinto le elezioni nell'ottobre dell'anno prima. Quel giorno una fitta coltre di nebbia, nera e maleodorante invade le vie di Londra. Per tutto il XIX e l'inizio del XX secolo Londra era tristemente famosa per le fitte nebbie che spesso scendevano sulla città. Queste non erano tanto un effetto atmosferico, quanto la conseguenza di un inquinamento derivante da un'urbanizzazione vasta e molto densa. Le emissioni incontrollate delle fabbriche si mescolarono nell'aria con il fumo di mezzo milione di fuochi dom...