• 13 Novembre 2021 14:16

SCIENZA & DINTORNI

Divulgazione storica e scientifica – DIRETTORE Fabiana Leoncavallo

Donne e Scienza: Lisa Randall, la superstar della fisica Ep. 2

Lisa Randall è nata a New York il 18 giugno del 1962, ha quindi 57 anni è una delle più celebri, apprezzate e “glamour” fisiche teoriche viventi. Le sue ricerche spaziano dalle particelle elementari alle forze fondamentali e comprendono lo studio della supersimmetria, del modello inflazionario, del modello Standard, della bariogenesi, della teoria della grande unificazione (GUT), della relatività generale, della teoria delle stringhe e di un’ampia varietà di modelli, uno dei quali ipotizza l’esistenza di dimensioni extra dello spazio.

Dopo i primi studi di matematica si è laureata nel 1980 e nello stesso anno ha vinto il Westinghouse Science Talent Search dell’Università di Harvard e consegue così il suo dottorato in fisica delle particelle sotto la guida di Howard Georgi nel 1987.

È stata la prima donna a essere titolare di una cattedra al dipartimento di fisica della Princeton University e a quello di fisica teorica del Massachusetts Institute of Technology e della Harvard University, dove insegna. È membro della American Academy of Arts and Sciences e della American Physical Society

Nel 2004 è stato il più citato fisico teorico nelle pubblicazioni scientifiche degli ultimi cinque anni a riprova dell’importanza dei suoi studi e delle sue ricerche. Ottima divulgatrice la Randall è una ferma sostenitrice del concetto che la scienza è un corpo di conoscenze in continua evoluzione e che non ci sono leggi universali ed assolute come allo stesso tempo leggi arbitrarie.

E’ una vera pop star della fisica che non disdegna di apparire sulle pagine patinate di Vogue o di fare “comparsate” in popolari serie tv come The Big Bang Theory.

Natale Seremia

Appassionato da sempre di storia e scienza. Divoratore seriale di libri. Blogger di divulgazione scientifica e storica per diletto. Diversamente giovane. Detesto complottisti e fomentatori di fake news e come diceva il buon Albert: "Solo due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, riguardo l’universo ho ancora dei dubbi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.