lunedì, Novembre 21
Shadow

Giorno: 28 Novembre 2018

La battaglia di Coronel

La battaglia di Coronel

Storia
Lo scoppio della Prima Guerra Mondiale  aveva  sorpreso  diverse  formazioni  navali tedesche lontane dalle  acque territoriali. La più importante e potente  delle quali era  quella al comando del vice ammiraglio conte Maximilian von Spee, comandante  dalle  grandi qualità professionali. La squadra di cui von Spee era al  comando disponeva di una divisione di incrociatori corazzati, cui si accompagnavano quattro incrociatori leggeri (dei quali solo due presero parte alla battaglia). Le sue navi più potenti, lo Scharnhorst e il Gneisenau, entrati in servizio nel 1907, erano una eccellente realizzazione nel panorama degli incrociatori corazzati, che però ormai erano una classe di navi  superata rispetto ai moderni canoni della guerra navale. Per diversi mesi  la  flotta di von Spe...
L’uomo di Neanderthal sapeva parlare?

L’uomo di Neanderthal sapeva parlare?

Scienza
https://www.youtube.com/watch?v=dF1MZP1Z2OY Rispondere con assoluta certezza  al quesito posto dal  titolo di questo post non  è possibile  e probabilmente, a meno di non inventare la macchina del  tempo, non lo sarà mai. Ciò non di meno  esistono numerosi,  concreti indizi  che fanno supporre che Homo neanderthalensis, l'ominide che visse nel periodo paleolitico  medio, compreso tra i 200 000 e i 40 000 anni fa avesse una capacità di fonazione simile  alla nostra. La struttura della loro laringe  non era molto differente  dalla nostra  e nel  1839,  nella  grotta di Kerbara  in Istraele  fu rinvenuto un osso ioide.   Lo ioide è un osso a forma di ferro di cavallo, situato nell’area di giunzione tra il collo e il mento ha una struttura corrugata assai tipica ed è sorretto da...

Il talento di Mr. Hubble

Astronomia, Storia della scienza e della filosofia
Tutti i grandi  scienziati sono ovviamente dotati di un talento  fuori dal  comune, ma tutti hanno  bisogno anche di una  generosa dose di fortuna per completare studi e ricerche che lasceranno il  segno nella  storia dell'evoluzione  del  sapere umano. Non fa quindi eccezione Edwin Hubble (1889-1953) colui  che ha di fatto scoperto l'universo. Da giovane  Hubble era un ottimo atleta, tanto che detiene ancora il record di salto in alto delle scuole superiori dell'Illinois. Queste doti  sportive gli consentirono  frequentando l'Università dell'Illinois di vincere  una borsa di studio Rhodes (per meriti sportivi) e passare tre anni nella  prestigiosa università di  Oxford, in  Inghilterra. Al  suo rientro in patria, Hubble trascorse un periodo  a Louisville,  nel Kentucky, dove per com...