SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

La nebulosa Elmetto di Thor

La nebulosa Elmetto  di Thor

Le nebulose sono agglomerati interstellari  di polvere, idrogeno e plasma. Esse assumono forme e colorazioni fantastiche che vengono catturate dai più potenti telescopi a disposizione.  Una delle più singolari si trova in direzione della costellazione del Cane Maggiore, il  suo nome ufficiale è NGC2359,  ma è meglio  conosciuta con l’evocativo nome di Elmetto di Thor.

Thor  è una delle  principali divinità scandinave, figlio di Odino, e dio del tuono e del  fulmine, reso popolare dall’omonimo fumetto della Marvel Comics. Due aspetti in particolare caratterizzano  questo dio barbuto,  il leggendario martello Mjöllnir  ed un elmetto  corredato da due imperiose corna.

Ebbene questa è la forma che appare di questa nebulosa molto difficile da  individuare anche con telescopi di notevole apertura. 
Al centro della nebulosa si trova una caldissima stella di Wolf-Rayet, che la illumina, eccitandone l’idrogeno e ionizzandolo; questa stella è catalogata come WR 7, o HD 56925, e possiede una magnitudine pari a 10,40 e sarebbe la principale responsabile della formazione della nebulosa, composta dal gas espulso dalla stella stessa. 

Le stelle di Wolf-Rayet  sono stelle massicce con  almeno venti masse solari alla loro nascita  che perdono massa a ritmi elevati per mezzo di venti stellari molto intensi e veloci (fino a oltre 2 000 km/s). 

Elmetto di Thor si estende per circa 30 anni luce e si trova a circa 12000 anni luce di distanza in direzione della costellazione del Cane Maggiore. La caldissima stella di Wolf Rayet illumina la nube, ionizzando il gas che la circonda e formando questa magnifica immagine che potete osservare allegata al post. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: