venerdì, Maggio 7

Mese: Giugno 2018

Uncategorized

Una piccola pausa

https://www.youtube.com/watch?v=ZvjXUHHSzqk Questo blog si concede qualche giorno di vacanza. Per chi vorrà l'appuntamento è per il prossimo 3 luglio con tante piccole storie sul mondo della scienza, dei libri, del cinema e della storia che sono i topic di questo piccolo spazio di approfondimento. Nel frattempo per chi vorrà è possibile saccheggiare gli archivi che contengono oltre 700 articoli. Buone vacanze a chi è in procinto di partire ed anche a coloro che devono aspettare ancora un po'.
IA,Tecnologia e Web

Lo tsunami dell’automazione

Uno dei pericoli del cambiamento climatico è quando queste modificazioni del clima si manifestano molto velocemente rompendo lo schema geologico riscaldamento/raffreddamento che ha sempre interessato la storia del nostro pianeta. L'impatto del cambiamento tecnologico sui mercati e sulle nostre società funziona più o meno allo stesso modo. Finché il cambiamento è graduale, l'economia, la società riusciranno a rispondere ed adeguarsi senza eccessive ripercussioni sulla vita di milioni di persone. Troppo veloce, ed è il caos. L'impetuoso sviluppo dell'intelligenza artificiale e dei processi di automazione produce alcuni rischi sociali (ed economici) molto seri, primo dei quali e l'espulsione di centinaia di migliaia di lavoratori cancellando i loro impieghi. Ma la se...
Fisica, Scienza

Trovata la materia barionica mancante

Ci sono voluti due anni di lavoro, dal 2015 al 2017, ad un gruppo di ricerca internazionale guidato da Fabrizio Nicastro dell’Istituto nazionale di astrofisica di Roma, sulla base dell’analisi delle osservazioni compiute con il telescopio XMM-Newton dell’Agenzia spaziale europea, che osserva il cosmo nei raggi X per risolvere definitivamente il mistero della materia barionica. La materia che non riuscivano a vedere era proprio li, dove tutto indicava che dovesse essere ovvero nell’idrogeno ionizzato presente nel cosmo in lunghi filamenti, molto poco luminosi e quindi difficili da rilevare che collegano le galassie. La svolta è arrivata quando i ricercatori di XMM-Newton hanno puntato il telescopio verso il quasar chiamato 1ES 1553+113. Combinando i dati ottenuti tra il 2015 e...
Fisica, Scienza

Un protone di troppo

https://www.youtube.com/watch?v=rDlP_2pHVOA Da quando Carl Andersen nel 1932, a seguito delle sue costanti ricerche in ascensione stratosferica, scoprì l'esistenza dell'elettrone positivo, confermando la teoria del Dirac, e aggiudicandosi il premio Nobel per la fisica nel 1936 sappiamo che ogni particella ha la sua antiparticella. Sappiamo inoltre che esse annichilendosi l'una con l'altra producono una radiazione cosmica, in altre parole fotoni. Eppure l'antimateria presente nello spazio è quasi irrilevante, qualcosa ha rotto la simmetria che doveva regnare agli albori dell'Universo. Come si era rotta questa simmetria? Negli anni Sessanta il famoso scienziato dissidente Sacharov propose che se nelle leggi della fisica erano presenti tre condizioni nei primissimi anni di vita dell'...
Il  caso Amazon
IA,Tecnologia e Web

Il caso Amazon

Jeff Bezos nel 1994 ha 30 anni, lavora con un'ottima retribuzione per una società finanziaria di hedge funds di New York, la DE Shaw & Co di quel David Shaw che sarà uno dei precursori del trading informatico di cui abbiamo scritto in un recente post. Non sappiamo cosa ma tra i due qualcosa non funziona più e Bezos si licenzia. Lui e sua moglie caricano le loro cose in macchina e partono per un lungo viaggio attraverso l'America, direzione Seattle. Durante il viaggio, lui elabora un business plan, mentre sua moglie guida. L'idea di Jeff Bezos, siamo appunto nel 1994 in una fase iniziale dello sviluppo della rete è quella di creare una libreria online. Fonda pertanto nel garage di casa sua, a Seattle, Cadabra che ribattezzerà un anno dopo in Amazon.com. L'intraprendente ingegnere ele...