martedì, Novembre 22
Shadow

Giorno: 30 Settembre 2017

L’ultima foresta vergine d’Europa

Scienza
https://www.youtube.com/watch?v=joZ8iJbC9Hc Alcune migliaia di anni fa, un'immensa ininterrotta foresta primeva attraversava l'intero continente europeo. Oggi di quella sterminata, cupa ma brulicante di vita, foresta vergine ne sopravvive soltanto un "frammento" di circa 200.000 ettari a cavallo del confine tra Polonia e Bielorussia. La Puszcza Białowieska (in polacco) e composta da frassini e tigli che sfiorano i 40 metri di altezza ed all'ombra di quelle imponenti chiome si sviluppa un sottobosco di ontani, carpi, felci e funghi grandi come piatti. Le querce che sorgono su un muschio di oltre 500.000 anni sono cosi immense che le pigne sono conficcate nella corteccia per oltre 10 centimetri. Il silenzio assoluto è rotto unicamente e solo per pochi secondi dai versi striduli degli...
Bohr e la prima rivoluzione quantistica

Bohr e la prima rivoluzione quantistica

Fisica, Storia della scienza e della filosofia
La prima evoluzione della meccanica quantistica, che aveva avuto Planck ed Einstein tra i padri fondatori, è dovuta ad un brillante fisico danese Niels Bohr, che arrivò giovanissimo, nel 1911, in Inghilterra fresco di un dottorato conseguito a Copenaghen. In valigia aveva fra l'altro una copia delle opere complete di Charles Dickens che usò per familiarizzare con l'inglese. Bohr non era ancora quel gigante della fisica che conosciamo, ma considerava questa disciplina scientifica molto più promettente per la sua carriera del calcio che aveva giocato con ottimi risultati a livelli dilettantistici. Borh iniziò a lavorare con i quanti nel 1912, a Manchester, alle dipendenze del neozelandese Rutheford, all'epoca uno degli scienziati più famosi del mondo. Rutheford aveva vinto nel 1908 il prem...