domenica, Novembre 20
Shadow

Giorno: 28 Settembre 2017

Tex da i numeri

Uncategorized
Alcune statistiche (aggiornate al n. 505) tratte dal bel libro di Claudio Paglieri "Non son degno di Tex". Tex ha ucciso 2.410 nemici, di cui 1.046 bianchi, 782 indiani, 436 messicani, 61 negri, 36 cinesi, 49 “altri” (17 arabi, 10 malesi, 8 cavernico1i, 6 thugs, 4 canachi, 1 mummia, 1 zombi, 1 diablero, 1 scrondo). Di questi, 1.217 li ha uccisi con la pistola, 1.013 con il fucile, 180 con altri mezzi (93 con la dinamite, gli altri 87 con massi, frecce, coltelli, pugni, eccetera). Tex è scampato a 305 agguati (42 volte è stato colpito il suo cavallo, 75 volte il cappello). E’ stato ferito 22 volte di striscio alla testa. Ha mangiato 74 volte “bistecche alte tre dita e una montagna di patatine fritte”. Speriamo che presto Paglieri o qualche altro appassionato di "buona...

Il paradosso del nonno ed i viaggi nel passato

Scienza
Tutti conosciamo questo paradosso proprio dei viaggi nel tempo. Se io potessi viaggiare nel passato ed uccidere mio nonno materno prima che conosca mia nonna, mia mamma non sarebbe mai nata ed io neppure. Ma se io non fossi mai nato, mio nonno avrebbe conosciuto mia nonna che avrebbe generato mia madre e quindi io sarei nato e quindi io sarei potuto andare nel passato ucciderlo e ridar vita a questo infernale circolo vizioso. Al di la della truculenza dell'atto (perchè dovrei sentire la necessità di uccidere il mio nonno materno?) questo celebre paradosso sottolinea una delle maggiori difficoltà nei viaggi nel tempo ed in particolare nel passato. Viaggiare nel passato viola un altro paradosso la conservazione della massa e dell'energia. Se ad esempio tornassimo indietro di mezz'ora ne...