Scienza

Un pacchetto di sigarette al giorno provoca 150 mutazioni cellulari l’anno

Pubblicato il


Sappiamo, secondo dati inoppugnabili dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che il fumo provoca almeno 6 milioni di decessi ogni anno.
Adesso però un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science dai ricercatori del Wellcome Trust Sanger Institute e del Los Alamos National Laboratory, spiega ora perché il tabacco sia all’origine di ben 17 tipologie diverse di tumore, sulla base dei risultati dell’analisi di più di 5000 casi di cancro di soggetti fumatori e non fumatori.
Il cancro è causato da mutazioni del DNA cellulare e le mutazioni causate dal fumo hanno una “firma” univoca che le identifica da tutte le altre.
I numeri sono impressionanti: gli autori hanno stimato che fumare venti sigarette al giorno causa in un anno circa 150 mutazioni nelle cellule polmonari, il che spiega l’aumento del rischio di sviluppare neoplasie all’apparato respiratorio.
I danni pero’ non si fermano all’apparato respiratori i ricercatori hanno stimato che, con un pacchetto di sigarette al giorno, le mutazioni che si sviluppano nell’arco di un anno in ogni cellula sono 97 nel caso della laringe, 39 della faringe, 23 della bocca, 18 della vescica e 6 del fegato.

La parte dello studio che ha fornito nuove inquietanti indicazioni è quella relativa agli effetti indiretti del fumo, prima non comprendevamo appieno le cause di molti tipi di tumori, mentre ci sono molte cause note, come l’obesità, di cui non si capiva il meccanismo cancerogeno sottostante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.