Scienza

Facebook e le Intelligenze Artificiali “ribelli”

Pubblicato il

La fantascienza è piena di storie che vedono “le macchine” (robot, androidi o sofisticatissimi computer) ribellarsi all’uomo, fin dal mitico HAL 9000 di 2001 Odissea nello Spazio. Quindi ha fatto molto rumore la notizia di qualche giorno fa nella quale si annunciava che Facebook aveva disattivato due AI (Intelligenze Artificiali) perchè avevano iniziato a comunicare tra loro in una lingua incomprensibile.
Detta cosi la storia è altamente inquietante, per fortuna le cose sono abbastanza diverse da come sono state riportate da stampa e media.
L’obiettivo di Facebook era sviluppare degli agenti/bot in grado di negoziare offerte così bene che un cliente umano non sarebbe riuscito a distinguere se parlava con un software o un’altra persona.
Le due Intelligenze Artificiali denominate Alice e Bob si sono comportante secondo quanto definito dai programmatori fintanto che hanno dialogato con esseri umani, ma quando hanno iniziato ad interagire tra loro hanno sviluppato un linguaggio che segue regole indecifrabili.

I programmatori di Facebook hanno rapidamente individuato l’errore di programma che aveva ingenerato questo “malfunzionamento” e pertanto hanno disattivato le due Intelligenze Artificiali, per correggere l’errore e quindi continuare la sperimentazione.

Se quindi non si tratta di un’aberrazione inspiegabile nel quale le macchine assumono, come nei migliori film di fantascienza, una qualche forma di auto-coscienza rimane pero’ al momento inspiegabile il tipo di linguaggio indecifrabile che le due AI hanno messo a punto tra di loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.