Più lo mandi giù, più ti tira su!

Da oggi quando preparate la moka per farvi un buon caffè oppure attendete un espresso nel vostro bar preferito, sappiate che state per assumere una sostanza che vi allunga la vita.
Questa volta pare non ci siano dubbi, ben due studi indipendenti, pubblicati   in contemporanea su Annals of Internal Medicine lo confermano.
Il primo studio riguarda un campione di ben 520.000 europei in 10 paesi diversi, l’altro 185.000 afroamericani, latinoamericani e nippoamericani.
Entrambi gli studi confermano che assumendo una tazza di caffè (235 ml, la nostra tazzina classica per intenderci è soltanto di 40 ml) ha un rischio inferiore del 12% di morte da tutte le cause (disturbi cardiaci, cancro, ictus, diabete, problemi respiratori e renali).

Per i super bevitori di caffè, che assumono invece almeno tre tazze al giorno, il rischio di mortalità, rispetto ai non bevitori, è più basso del 18%.
Il motivo di questo benefico effetto è dovuto alla presenza nel caffè di numerosi composti, come i polifenoli (potenti antiossidanti vegetali), gli acidi clorogenici (anch’essi composti fenolici), i diterpeni (presenti in resine e balsami vegetali). E tutti questi hanno proprietà antiossidanti.
I maggiori benefici riguardano l’apparato digerente con una prevalenza sui maschi rispetto alle femmine.
La cosa piu’ interessante riguarda chi è disturbato dall’effetto stimolante della caffeina, i benefici riscontrati paiono non dipendere da essa ma dalle altre sostanze presenti nel caffè, quindi anche chi consuma il caffè decaffeinato puo’ beneficiare dei presunti effetti positivi sulla salute.

Il ruolo degli antiossidanti nella prevenzione di una serie di patologie e cause di morte è piuttosto accertato ed una ricerca effettuata dall’Istituto Nazionale di Nutrizione di Roma ha stabilito recentemente che due o tre tazze di caffè avevano un effetto antiossidante pari se non superiore a quello ottenuto consumando frutta e verdura tre volte al giorno.

Scusate, adesso vi lascio, vado a prepararmi una tazza di caffè!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.