venerdì, Maggio 7

Mese: Giugno 2017

Esiste un limite alla vita umana?
Scienza

Esiste un limite alla vita umana?

Soltanto nel 2016 uno studio suggeriva che il limite massimo della vita umana era intorno ai 115 anni e che pertanto anche i casi clamorosi come quelli della francese Jeanne Clement, deceduta nel 1997 alla veneranda età di 122 anni o l'italiana Emma Morano, scomparsa nel 2017 a 117 anni non erano altro che le eccezioni che confermano la regola. L'invecchiamento è dovuto al progressivo accumulo di vari tipi di danni, molti dei quali sembrano sottoprodotti inevitabili dei normali processi molecolari e cellulari, con il passare del tempo gli effetti di quei danni si fanno sentire sempre più, aumentando il rischio di morte. Anche senza una programmazione genetica della lunghezza della vita, insomma, potrebbe esserci comunque un limite invalicabile. Uno studio  svolto nel  2017 da due ricerca...
Scienza

Perchè il cielo è azzurro

A prima vista il titolo di questo post sembra una domanda oziosa, potremmo rincarare la dose chiedendoci perchè il cielo non è azzurro di notte. Innanzi tutto quello che chiamiamo cielo è essenzialmente aria e l'aria è trasparente. Se osserviamo un albero a dieci metri da noi, non vediamo nessun colore azzurro che si frappone fra noi e l'albero in questione. Giustamente, perchè l'aria è trasparente. Quindi anche il cielo dovrebbe essere trasparente. Vediamo di fare un po' di chiarezza. In ogni istante il Sole emette luce in ogni direzione ed una parte di essa raggiunge la Terra in circa 8 minuti. La luce è bianca visto che il Sole emette luce in tutte le lunghezze d'onda visibili (e per la verità anche in quelle non visibili dagli occhi umani). Quando i raggi luminosi colpiscon...
Scienza

Un nuovo studio sull’evoluzione dei nostri antenati

Una delle teorie piu' diffuse in paleoantropologia prevede che nella regione di Omo Turkuna in Kenya un inaridimento a lungo termine del clima nell’area abbia contribuito all’espansione delle praterie e alla diffusione dei grandi erbivori, trasformazioni che a loro volta ebbero un’influenza determinante nello sviluppo umano nel periodo del Pliocene (5,3-2,5 milioni di anni fa) e del Pleistocene (2,5 milioni-11.700 anni fa). Adesso questa teoria è stata messa in crisi da uno studio firmato da Scott Blumenthal dell’Università di Oxford e colleghi di una collaborazione internazionale. I ricercatori hanno utilizzato una tecnica che prevede l’analisi degli isotopi dell’ossigeno presenti nei denti degli erbivori. Hanno valutato in particolare la presenza dell’ossigeno 18, che dipend...
Scienza

Dopo 30 anni primo caso di tetano in un bambino

Registrato in Sardegna il primo caso di tetano in un bambino dopo 30 anni. Si tratta di un ragazzino di 10 anni che è caduto dalla bicicletta mentre si trovava in vacanza in Sardegna con la famiglia, procurandosi un'ampia ferita lacero-contusa alla fronte. La famiglia in prima istanza, giunta al pronto soccorso, aveva rifiutato il trattamento con immunoglobulina antitetanica come da prassi. Il risultato è stato il successivo ricovero, poco tempo dopo, all'ospedale di Oristano con uno dei classici sintomi del tetano, ovvero la paralisi facciale. Per fortuna il bambino, immediatamente trattato, sembra non essere in pericolo di vita. Ricordiamo pero' che il tetano è una malattia potenzialmente letale, soprattutto negli adulti. L'Istituto Superiore di Sanità, registra circa ...
Scienza

Una galassia anomala

Semplificando le galassie vengono divise dagli astronomi in due tipologie: a) quelle a SPIRALE, come la nostra, la Via Lattea, con la classica forma a disco, dove le stelle che si formano girano intorno al nucleo galattico b) quelle ELLITTICHE, che hanno smesso da molto tempo di produrre nuove stelle e per questo vengono anche chiamate galassie "morte" Ebbene, è stata osservata, alla straordinaria distanza di 10 miliardi di anni luce, una galassia, il cui nome è MAC2129, dalla classica forma a SPIRALE che pero' non produce stelle. Questa particolarità mette in crisi il modello di suddivisione fin qui adottato. MAC2129 ha una massa tre volte piu' grande della Via Lattea ma la sua dimensione è circa la metà della nostra galassia e le stelle girano intorno al nucleo galattico...