I rapporti tra il Presidente americano ed il Primo Ministro inglese fino ad allora erano avvenuti attraverso missive o intermediari dei rispettivi paesi. Dopo l’approvazione della Legge Affitti e Prestiti i due convennero che era venuto il momento di incontrarsi di persona. Roosevelt in particolare sembrava galvanizzato da questa opportunità.Continue Reading

Il 15 ottobre 1946, dopo la sentenza del Tribunale di Norimberga, saliva sul patibolo Alfred Jodl, uno dei più importanti generali di Hitler. Era il nono imputato condannato alla pena capitale a salire sulla forca. A mettergli il cappio al collo fu il boia, John C. Woods, sergente maggiore dell’esercitoContinue Reading

Adolf Hitler era costituzionalmente convinto di essere infallibile e questa presunzione fu alla base di molte scelte strategiche discutibili, spesso imposte ai vertici militari della Wehrmacht. Questa pretesa di infallibilità, associata a manifestazioni sempre più stravaganti e ad un eccesso di umoralità, si intensificò dopo l’invasione dell’Unione Sovietica nell’estate delContinue Reading

Le prime settimane dell’Operazione Barbarossa sono travolgenti. Le divisioni corazzate di Hitler macinano centinaia di chilometri mentre sbriciolano i reparti sovietici completamente sorpresi ed impreparati all’attacco nazista. Dopo alcuni giorni di crollo psichico che fanno temere al Politburo che Stalin abbia perso la ragione, il dittatore georgiano si riprende eContinue Reading

È senza forma, quasi senza connotati, un uomo il cui aspetto è caricaturale, un uomo la cui struttura sembra cartilaginea, senza ossa. È incongruente e volubile, mal disposto e insicuro. È esattamente il prototipo dell’Uomo Piccolo. Un ciuffo di capelli senza vita gli cade su una fronte insignificante e leggermenteContinue Reading