Storia

Gli Usa prima dell’entrata in guerra

Pubblicato il

I 27 mesi che separano l’inizio del secondo conflitto mondiale con l’entrata in guerra degli Stati Uniti sono caratterizzati da un’opinione pubblica che guarda alla guerra in Europa con sdegno ed una sorta di macabra fascinazione ma che non ha un forte sentimento anti tedesco, tanto che la forte comunità di lingua tedesca in Usa cercherà soprattutto nei primi due anni di aiutare in tutti […]

Storia

Il 1956

Pubblicato il

Il 1956 è un anno bisestile, la seconda guerra mondiale è ormai finita da undici anni. La ricostruzione in Italia ed in Europa è ormai quasi completata ed il nostro paese si appresta a vivere, di li a poco, il cosiddetto “boom economico”. E’ un anno pieno di avvenimenti, fatti e di prime volte. Per la prima volta l’Italia ospita un Olimpiade , il 26 […]

Storia

L’operazione Crusader

Pubblicato il

Archibald Percival Wavell, I conte di Wavell ( 1883 – 1950) iniziò la guerra in Medio Oriente sotto il suo comando aveva 80.000 uomini. Quando il suo successore Claude Auchinleck (1884-1981) lanciò nel novembre del 1941 l’Operazione Crusader contro le forze italo-tedesche in nord Africa, aveva sotto il suo comando ben 750.000 uomini, anche se una parte importante di queste forze erano impiegate in compiti logistici, […]

Storia

La guerra nel deserto

Pubblicato il

Combattere nel deserto dell’Africa Nord orientale non fu uno scherzo, né per i soldati dell’Asse né per i britannici anche se non si raggiunsero le condizioni estreme che dovettero sopportare le truppe in Russia o in Birmania. La scarsità d’acqua era un problema cronico. Un ufficiale italiano scrisse “siamo assaliti da milioni di mosche, sembra che abbiamo sempre la bocca, gli occhi e i capelli […]

Storia

La tragedia greca

Pubblicato il

Mussolini non aveva imparato niente fin dai primi giorni dell’entrata in guerra dell’Italia, prima con il grottesco tentativo di attaccare una Francia ormai sconfitta per mettere sulla bilancia dei futuri equilibri un “pugno di morti”, sia successivamente con la disastrosa campagna d’Africa. Il desiderio di ritagliarsi di fronte all’ingombrante alleato nazista un ruolo autonomo nella conduzioni delle operazioni belliche indusse il Duce, nonostante le evidenze […]