La situazione della piazzaforte francese sotto il comando di Christian de Castries si fece drammatica quando Giap contravvenendo agli schemi dell’epoca collocò gli obici sui versanti anteriori delle montagne che circondavano Dienbienphu, così che i fusti guardavano dall’alto in basso le postazioni di de Castries, a una gittata sufficiente perContinue Reading

Tra i fiumi Tigri e Eufrate, a partire dal iv millennio, si diffusero una serie di città-Stato di cui le più importanti erano quelle presenti nell’area meridionale della Mesopotamia, grosso modo nell’area dell’attuale Iraq. Queste città erano abitate da un etnia che prese il nome di Sumeri, termine che puòContinue Reading

Nella guerra d’Indocina i francesi compirono numerosi errori di valutazione che indirizzarono l’esito della guerra, forse il più grave di tutto fu quello che sfocerà nella battaglia di Dienbienphu. Siamo nel novembre del 1953 ed il Comitato di Difesa degli interessi nazionali della Francia concluse che l’obiettivo strategico era «costringereContinue Reading

Contrariamente a quanto accadeva nel resto d’Europa dove un sovrano poteva delimitare giuridicamente il concetto di nobiltà nell’Italia del XIV secolo le cose erano un po’ più complicate. Essere nobili nell’Italia dei Comuni non dipendeva da un titolo giuridico ma, piuttosto dall’antichità della famiglia e dalla posizione di potere eContinue Reading

E’ sabato 11 giugno 1289 quando l’esercito guelfo, composto in larga misura da fiorentini, risalendo il Casentino si ferma nei pressi del castello di Poppi. Ha impiegato nove giorni per percorrere su strade impervie e montuose circa 50 chilometri e fermarsi a metà strada con Arezzo, in una pianura chiamataContinue Reading