• 16 Aprile 2021 23:23

SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

7 consigli per cucinare pasti sani a basso costo

Cerchi una dieta più sana ma con un budget limitato? Ecco come mangiare bene spendendo meno.

Mangiare in modo più sano, è un modo che ci permette di scongiurare le malattie. Questo stile alimentare può sembrare particolarmente costoso e molti sono frenati da adottarlo in modo strutturale. Di certo la pandemia di coronavirus, non è stata molto d’aiuto in questo senso. Alex White, scienziato nutrizionista presso la British Nutrition Foundation, ha infatti affermato: “Cercare di mangiare in modo sano con un budget limitato, può essere una vera sfida, e potrebbe essere particolarmente difficile per coloro che versano in gravi difficoltà finanziarie o non sono in grado di andare nei negozi a comprare cibo per via dell’isolamento”.

Ecco, dunque, alcuni semplici consigli e trucchi per preparare pasti sani a buon mercato.

1. Pianifica una lista della spesa sana

È un’ottima idea pianificare i pasti. Infatti questo può ridurre gli sprechi e aiutarci ad evitare gli acquisti d’impulso“, ha dichiarato Alex. “Entrambe queste cose ci aiuteranno a risparmiare il denaro”. Non solo, la ricerca mostra che la pianificazione dei pasti può aiutare con la gestione del peso e nello stesso tempo scegliere una dieta più sana. Sebbene sia possibile pianificare elenchi bisettimanali o addirittura mensili, un buon punto di partenza è il piano alimentare di 7 giorni della British Nutrition Foundation, che può essere modificato in base alle proprie preferenze. Una volta che sappiamo cosa intendiamo cucinare, possiamo creare una lista della spesa da abbinare al menu.

2. Approfitta degli sconti del supermercato

La maggior parte dei supermercati sconta gli articoli freschi verso l’orario di chiusura. Questo permette un notevole risparmio. Tuttavia, bisogna assicurarsi di controllare le date di scadenza e non farsi ingannare dai trucchi delle offerte speciali dei supermercati. In alternativa, si può acquistare online. Questo potrebbe aiutarci a ridurre le tentazioni, strategicamente posizionate di fronte a noi in negozio, senza sforare dal budget. La ricerca mostra che un terzo degli acquirenti di generi alimentari, ha affermato di essere meno propenso a fare acquisti d’impulso quando fa acquisti in digitale. E’ consigliabile acquistare frutta e verdura sfuse, poiché la frutta e la verdura preconfezionate spesso costano più della varietà sfusa. Acquistare preconfezionati, significa che si rischia di acquistare più del necessario e finire per sprecarlo. Bisogna controllare il prezzo per peso, in modo da poter scegliere l’opzione più economica e, ove possibile, optare per le opzioni stagionali.

3. Acquista tagli di carne economici

Si può optare per tagli di carne più economici, come le cosce di pollo invece del petto di pollo” ha affermato Alex White. Alcuni tagli di carne più economici come il manzo o l’agnello, beneficiano di un tempo di cottura più lungo, ad esempio in una pentola a cottura lenta o in una pentola a pressione, per abbattere le fibre e far risaltare il sapore. A seguire, una lista dei tagli di carne più economici.

  • Manzo: petto, fianco o carne macinata
  • Pollo: cosce
  • Maiale: stinco, spalla
  • Agnello: spalla, garrese e collo medio, petto

4. Aumenta la quantità di un piatto con ingredienti extra sani

Rafforza i pasti a base di carne con ingredienti vegetali economici e nutrienti. Sostituire completamente la carne in alcuni pasti, aiuterà anche a contenere i costi, ma un approccio che prevede sia carne che ingrediente vegetali può essere considerato un buon compromesso. Si possono anche mettere degli avanzi nel congelatore per pratici quando non si ha tempo di cucinare. Ecco alcuni ingredienti vegetali suggeriti per aumentare le quantità in un piatto:

  • Porridge di avena, sostituto del pangrattato o usato per addensare zuppe e stufati
  • Legumi (come fagioli al forno, ceci, fagioli e fagioli)
  • Trito senza carne (ad esempio Quorn, proteine ​​vegetali strutturate)
  • Lenticchie
  • Orzo perlato
  • Verdura grattugiata

5. Acquistare un pollo intero

Alex White sostiene che il modo più economico per comprare il pollo è comprarne uno intero. “Da un pollo intero, si ottengono due petti, due cosce e ali, più una carcassa per fare il brodo, eccellente per la zuppa fatta in casa, un altro buon cibo economico e un modo per utilizzare le verdure”. Se non serve il pollo intero in una volta, si possono congelare i pezzi per non sprecarli.

6. Ridurre al minimo lo spreco di cibo

Essere un acquirente attento è fondamentale per cucinare pasti economici e sani, ma se finiamo per buttarli via, il risparmio sarà stato inutile. Pianificare i pasti, ove possibile, ci sarà d’aiuto. Uno degli alimenti principali che finisce nel cestino è il pane, anche se si congela perfettamente (purché sia ​​conservato in un contenitore ermetico come un sacchetto per congelatore per evitare bruciature da congelamento) e ha un ottimo sapore anche quando viene scongelato.

7. Il cibo congelato e in scatola è un nostro amico

Non è solo il cibo fresco ad essere ricco di sostanze nutritive. Quando la frutta e la verdura sono congelate, vengono congelate entro un paio d’ore dalla raccolta, il che blocca i nutrienti, ed è per questo che, probabilmente, la frutta e la verdura congelate siano più nutrienti di quelle fresche, a meno che non siano state appena raccolte e mangiate subito dopo. Per quanto riguarda la frutta e la verdura in scatola, sebbene alcuni nutrienti, come la vitamina C sensibile al calore e le vitamine del gruppo B, possano essere distrutti dall’inscatolamento, ci sono alcuni nutrienti il ​​cui assorbimento è migliorato dal processo di riscaldamento.

Ad esempio, il licopene, l’antiossidante nei pomodori, viene assorbito meglio dopo che è stato riscaldato, il che significa che ne possiamo ottenere di più mangiando pomodori in scatola o passati rispetto a quelli crudi e freschi. Il famoso chef Phil Vickery, ambasciatore di Love Canned Food, ha affermato: “Possiamo incorporare più frutta nella nostra dieta aggiungendo frutta in scatola a colazione. Personalmente, i miei preferiti sono le pesche in scatola e il mango. Anche il pesce in scatola, come le sardine, il salmone e il tonno, è un ottimo modo per ottenere proteine ​​e omega-3 sani, senza il costo del pesce fresco”.

Fonte: https://www.which.co.uk/news/2021/02/7-tips-for-cooking-cheap-healthy-meals/

Rita Cazzetta

Futura laureanda in architettura, sono un'appassionata di libri, film e serie tv. Mi piace anche trattare argomenti riguardanti l'astronomia, la scienza in generale, l'architettura, la storia, la salute e il benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.