• Dom. Feb 28th, 2021

SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

Un team di ricercatori ha sequenziato il DNA del meta-lupo de “Il Trono di Spade”

Il meta-lupo era una razza che viveva in Nord America durante il Pleistocene, ed era all’epoca una delle più grandi specie di carnivori della regione.

Il meta-lupo è arrivato ad estinguersi circa 13.000 anni fa, un enorme animale che per molto tempo è stato ritenuto dalla comunità scientifica una specie sorella del lupo grigio. Il team di ricercatori, dopo avere analizzato il DNA dei 5 resti fossilizzati dei meta-lupi rinvenuti risalenti tra i 13.000 fino a più di 50.000 anni fa, ha scoperto che si separavano dalle altre tipologie di lupi di più di 6 milioni di anni.

Il meta-lupo è diventato molto famoso grazie alla serie “Il Trono di Spade”, un animale molto affascinante feroce e fedele emblema di casa Stark, una razza molto più grande del lupo comune. Nonostante sia stato descritto in maniera fantasiosa questa specie è realmente esistita, solamente che era nota con altri nomi, ossia lupi terribili, o Canis dirus o lupi giganti.

Un team di scienziati è riuscito a sequenziare il DNA del meta-lupo, così da riuscire a rinvenire delle nuovi informazioni su cosa sia accaduto alla specie. Il meta-lupo visse per circa 250.000 anni nel Nord America durante il Pleistocene, e fu una delle specie più grandi di carnivori della regione. Nonostante ciò si è in maniera misteriosa estinto circa 13.000 anni fa.

Lo studio, che è stato pubblicato su Nature, ha messo in luce che: “I risultati ottenuti rendono noto che, nonostante siano morfologicamente simili al lupo grigio esistente, i lupi selvatici erano un lignaggio molto divergente che si è separato dai canidi viventi circa 5,7 milioni di anni fa”.

Gli scienziati essenzialmente hanno reso noto che non esistono delle prove riguardanti il flusso genico tra i meta-lupi e lupi grigi o coyote del Nord America. Tutte le informazioni raccolte suggeriscono che i meta-lupi, si siano in realtà evoluti in maniera isolata rispetto agli antenati del Pleistocene di queste specie.

Cosa ha causato l’estinzione del metalupo?

Angela Perri, a capo dello studio, e la maggior parte degli scienziati concordano che il meta-lupo cacciava grandi erbivori, come cavalli, bisonti, e altre specie, molti delle quali si estinsero o diminuirono drasticamente in Nord America circa 13.000 anni fa.

Angela Perri, spiega che: “La scomparsa delle sue prede ha probabilmente portato all’estinzione il meta-lupo., contrariamente al lupo grigio, che è risultato più flessibile e adattabile, riuscendo così a sopravvivere grazie ad una maggiore varietà di fonti di cibo”.

Inoltre, ha aggiunto che “I risultati dei nostri nuovi studi forniscono una spiegazione delle osservazioni eseguite, riuscendo cosi a mostrare che i direwolves, o lupi terribili, probabilmente si sono evoluti nel corso di milioni di anni fino a diventare estremamente specifici. Questa loro caratteristica ha probabilmente creato molte difficoltà all’adattamento della specie ai rapidi cambiamenti nel loro ambiente rispetto alle loro prede”.

Un altro problema riscontrato sul proseguimento della specie dei meta-lupi riguardava gli incroci. Infatti, mentre le altre specie, come nel caso del lupo grigio, sono riuscite a sviluppare nuovi adattamenti dopo l’incrocio con specie affini, questa condizione non si è creata nei meta-lupi, a causa della loro genetica decisamente molto diversa dagli altri canidi.

https://it-businessinsider-com.cdn.ampproject.org/v/s/it.businessinsider.com/la-scienza-del-il-trono-di-spade-un-gruppo-di-studiosi-ha-sequenziato-il-dna-del-metalupo/amp/?amp_js_v=a6&amp_gsa=1&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D&fbclid=IwAR1yuG0NueGm9H8adgDz0495zWPH6RccyUeVMvWwckLqG12l2LJs0ciJt3M#aoh=16109608419695&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fit.businessinsider.com%2Fla-scienza-del-il-trono-di-spade-un-gruppo-di-studiosi-ha-sequenziato-il-dna-del-metalupo%2F

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.