• Dom. Feb 28th, 2021

SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

In Francia è stata rinvenuta dagli archeologi una tomba in cui è presente un bambino molto piccolo insieme ad un cane, che è stato provvisto di un collare e di un campanello, risalente al tempo dei Galli.

Questa eccezionale scoperta archeologica, che è stata eseguita in Francia, ha permesso il ritrovamento di una tomba di un bambino che è stato seppellito insieme ad un cagnolino. La sepoltura secondo gli archeologi è stata eseguita presumibilmente nel I secolo d.C., ed è risultata essere una testimonianza molto rara di un antico rito funebre eseguito dalla popolazione dei Galli.

Gli archeologi dell’Inrap, acronimo di “Institut national de recherches archéologiques préventives”, durante gli scavi effettuati in un sito situato nei pressi dell’aeroporto di Clermont-Ferrand-Auvergne, ad Aulnat, hanno riportato alla luce una sepoltura in cui erano presenti i resti di un bambino, che era stato inumato insieme ad un notevole numero di offerte funebri, tra cui erano presenti stoviglie, fibule, anfore, lampade votive, e molti altri oggetti.

Il bambino sepolto al momento della morte, secondo le stime eseguite dagli antropologi, aveva compiuto poco più di un anno. Inoltre, il suo corpo era stato sepolto insieme a quelli di un cucciolo di cane, che era stato munito di un collare e di un campanello.

La scoperta eseguita dagli archeologi è in grado di fornire delle nuove informazioni sulle conoscenze delle pratiche funebri gallo-romane riguardanti la mortalità dei bambini piccoli. Gli archeologi, hanno spiegato che: “Un aspetto particolarmente eccezionale del ritrovamento è che tutti gli oggetti erano stati disposti intorno ai resti del bambino”. In particolar modo gli oggetti disposti erano una ventina di contenitori, composti per lo più da vasi e balsamari, piccoli contenitori per oli e profumi. Inoltre, erano anche presenti dei resti di animali, tra cui mezzo maiale e due galline intere.

All’interno della tomba, insieme a resti del bambino e del cane sono stati rinvenuti anche un perone e un dente da latte, che gli archeologi ritengono essere appartenuti molto probabilmente ad un membro della famiglia del piccolo defunto.

La presenza del cane, che è stato sepolto vicino al bambino all’interno di una cosiddetta “tomba di accompagnamento”, non è un elemento di particolare rilievo. Infatti, questa tipologia di pratica di sepoltura è stata già ampiamente documentata da scoperte precedenti. Un fattore che risulta però nuovo è il rinvenimento della collana del cane, che è risultata composta da una targhetta in bronzo e da un campanello, un ritrovamento fin’ora senza precedenti.

Fonti:

https://www-lastampa-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.lastampa.it/la-zampa/cani/2021/01/18/news/archeologia-in-francia-scoperta-la-tomba-di-un-bambino-con-il-cagnolino-con-un-collare-e-campanello-1.39786738/amp/?amp_js_v=a6&amp_gsa=1&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D&fbclid=IwAR2vMTQpJVbMjQN7xLMnUHhLUoi79ILCYgbYWjiJjZZd9h06kKAfYLjkgTA#aoh=16109607314274&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.lastampa.it%2Fla-zampa%2Fcani%2F2021%2F01%2F18%2Fnews%2Farcheologia-in-francia-scoperta-la-tomba-di-un-bambino-con-il-cagnolino-con-un-collare-e-campanello-1.39786738

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.