• Dom. Gen 17th, 2021

SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

La compagnia aerospaziale di Elon Musk, la Space X, dopo l’ultimo volo effettuato della navicella Starship Serial Number 8, il 9 dicembre dello scorso anno, sta già preparando i motori del prototipo Starship Sn9 per un altro lancio che dovrebbe avvenire in questi giorni.

La compagnia aerospaziale di Elon Musk, dopo aver effettuato una magnifica partenza del prototipo Starship Serial Number 8, culminata con un atterraggio esplosivo il 9 dicembre scorso, sta già effettuando altri test per il lancio della Starship Serial Number 9.

La compagnia lo scorso 6 gennaio alle ore 17:07 ora locale, le 23:00 qui in Italia, presso la SpaceX’s South Texas facilities di Boca Chica, ha acceso i tre motori Raptor del prototipo Sn9 di nuovo per lo static fire test. Lo stesso test era avvenuto lo scorso 30 dicembre. Il test che è stato effettuato è un passaggio di routine necessario per verificare la funzionalità dei motori del razzo.

Il volo di prova del Sn9 potrebbe essere simile a quello già realizzato il mese scorso dal suo predecessore Sn8, che, tralasciando l’atterraggio, ha comunque raggiunto tutti gli altri traguardi che la SpaceX si era stabilita, portando il fondatore e Ceo dell’azienda, Elon Musk, a poter dichiarare il volo di prova un grande successo.

Lo Sn9, come il suo predecessore Sn8, dovrà riuscire ad arrivare almeno a 12 km di altitudine. La partenza avverrà dallo spazioporto di Boca Chica, in Texas, è sarà avviata grazie alla presenza dei tre motori Raptor, strumenti che si spegneranno una per volta durante la salita, così da diminuire l’accelerazione del veicolo e consentire, una volta arrivato all’apogeo, il raggiungimento del punto più alto della sua corsa. Successivamente dovrà avvenire il ribaltamento dell’astronave dalla sua posizione verticale a quella orizzontale utile per il rientro.

Lo Sn9, utilizzerà i suoi alettoni, i body flaps, per riuscire a rimanere nella giusta posizione durante la discesa, prima di far ripartire due dei motori in dotazione, per riuscire a rimettersi in verticale per poi compiere un atterraggio propulsivo.

Il volo del Sn9 sarà il quarto di un prototipo Starship, il secondo in alta quota e spinto da tre motori. Infatti, i suoi predecessori, i prototipi Sn5 ed Sn6, erano entrambi a monomotore e hanno raggiunto un’altitudine massima di circa 150 metri.

Al momento non esiste ancora nulla di ufficiale sul lancio del prototipo Sn9, ma da quello che è trapelato dagli avvisi di temporary flight restrictions, pubblicati dalla Federal Aviation Administration, la FAA, tramite i Notam, “NOtice To AirMen”, ossia gli avvisi agli aviatori, dovrebbe avvenire entro il 10 gennaio, vista la presenza del permesso che la SpaceX ha nel poter testare il lancio della Starship Sn9.

Per quanto riguarda gli altri prototipi, gli Sn11 e Sn12 sono al momento in fase di sviluppo all’interno della struttura di assemblaggio chiamata Mid Bay, mentre Sn10 si trova presso la High Bay, un’altra struttura nella quale viene completato l’assemblaggio delle navicelle, e che prepara i velivoli per il trasporto sul sito di lancio.

Tra le diverse notizie è presente la domanda di un appassionato, che ha postato un’immagine photoshoppata di due prototipi di Starship in piedi uno accanto all’altro su Twitter, domandandosi se potesse essere fattibile. Il tweet di risposta di Elon Mask è stato un semplice e secco “Yes”. Da questo si evince un’imminente e possibile lancio simultaneo.

Al momento nulla è sicuro, ma vista la presenza di una doppia piattaforma di lancio nello spazioporto di Bocha Chica, il Pad A e il Pad B, la Space X potrebbe riuscire a posizionare più navicelle per il lancio.

fonti:

https://www-media-inaf-it.cdn.ampproject.org/v/s/www.media.inaf.it/2021/01/08/starship-nine-test/amp/?amp_js_v=a6&amp_gsa=1&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D&fbclid=IwAR3jqyKxrMkSUYMBxT_KbDEXVz971wsw2VO0lntFbq0KTdXh0ygknKPwWNQ#csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.media.inaf.it%2F2021%2F01%2F08%2Fstarship-nine-test%2F

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.