• Ven. Gen 22nd, 2021

SCIENZA & DINTORNI

Blog di divulgazione storica e scientifica

Lo zucchero, sia bianco che di canna, è un alimento molto utilizzato, ma vi siete mai chiesti che cosa potrebbe accadere al nostro organismo se lo si eliminasse totalmente?

La risposta risulterà molto sorprendente, sopratutto se si valuta che lo zucchero non è proprio un alimento salutare. Infatti, lo zucchero agisce sull’organismo umano come una droga.

Lo zucchero riesce a creare dipendenza, produce la base per l’accumulo di grassi, provoca la comparsa di obesità, del diabete e di altre patologie molto pericolose.

L’OMS consiglia una quantità giornaliera, che corrisponde al 10% dell’apporto calorico totale. La quantità a cui si riferisce non è solamente quella dello zucchero puro bianco, ma anche di quello contenuto nelle bevande, negli yogurt e nei dolci. Una differenza sostanziale arriva dall’indice glicemico, ossia dall’indicatore della velocità con cui il glucosio viene trasformato in grasso.

Ma cosa accadrebbe al corpo se per un mese intero non si mangiassero più gli zuccheri?

Se decidiamo di colpo di eliminare totalmente l’assimilazione degli zuccheri, non considerando il fruttosio contenuto nella frutta, lentamente riusciremo a notare dei cambiamenti, che via via aumenteranno, sia a livello di fisico che a livello mentale.

Quando viene ingerito lo zucchero nell’organismo, inevitabilmente si avrà voglia di introdurne altro. Quando mangiamo lo zucchero il cervello, non lo stomaco, risulta appagato solamente dopo 20 minuti dall’ultima porzione ingerita.

Ad esempio, se consideriamo una colazione con croissant e cappuccino zuccherato, da cui verrà assimilato molto velocemente in quantitativo di zuccheri, ci farà sentire molto velocemente la necessità di mangiare altre cose. Infatti, l’organismo solamente un’ora dopo aver assunto lo zucchero inizia a riprendere la sua energia.

Adesso arriviamo al quesito fondamentale. Cosa accadrebbe se per un mese non si mangiassero zuccheri?

Prima di tutto basterebbe anche un giorno per riuscire a trarne i benefici e gli apporti dai cibi salutari. Infatti, senza la presenza di zucchero l’organismo avrà spazio per i grassi buoni, le fibre, le proteine e le vitamine.

L’organismo dopo tre giorni comincerà a sentire la mancanza dello zucchero. Quindi se si vuole non cadere in tentazione si può eliminare il bisogno preparando dei brodi dolci di carota, cipolla e zucca che si potranno bere in qualunque momento.

Il momento peggiore avverrà dopo una settimana, ma non scoraggiatevi perché una volta passato questo periodo il corpo avrà più energia e non sentirà più le voglie di zucchero.

L’organismo dopo un mese che non assimila lo zucchero comincerà a possedere una mente più brillante, limpida e sveglia. Inoltre, il corpo comincerà ad avere più energie e sarà totalmente disintossicato dallo zucchero. Il corpo non sentirà più il bisogno degli zuccheri e anche il peso diminuirà.

Ovviamente gli strappi alla regola sono consentiti e soprattutto non causano dipendenza. Quindi concedersi ogni tanto un dolce non vanificherà assolutamente tutti gli sforzi fatti.

Questo articolo non deve in alcun modo sostituire il parere di un medico o di un nutrizionista, che sapranno valutare in modo qualificato le vostre esigenze.

Fabiana Leoncavallo

Laureata in architettura, mi ritengo una persona piuttosto poliedrica. Grande appassionata di scienze, astronomia, storia, letteratura, cinema e serie tv, tutti argomenti che amo descrivere nei miei articoli, che si basano su ricerche valide. Inoltre, amo molto effettuare studi sulla natura, sugli animali, sui cambiamenti climatici, sulla salute e l'alimentazione.

3 commenti su “Zucchero: cosa accade all’organismo se lo si elimina?”
  1. Non dia retta a chi la critica! Continui così che genera in ogni caso buoni spunti di discussione. La saluto cordialmente.

  2. Io ho eliminato i dolci quasi del tutto, mangio solo la marmellata e il cioccolato fondente. All’inizio si fa fatica ma dopo un mese non ho più sentito il bisogno. Prima mangiavo una brioche e dolci tutte le mattine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.