Il primo grande movimento eugenetico si sviluppò negli Stati Uniti d’America. A cominciare dal Connecticut nel 1896, molti degli stati federati degli Stati Uniti d’America promulgarono leggi matrimoniali basate su criteri eugenetici, vietando il matrimonio a chiunque fosse “epilettico, imbecille o debole di mente”. Le credenze del tempo su alcune presunte caratteristiche dell’ereditarietà rispetto all’integritàContinue Reading