All’indomani dell’Unità d’Italia il nascente stato nazionale sotto l’egida dei Savoia si trovò a fronteggiare una vasta ribellione militare e sociale nelle campagne meridionali che fu etichettata, troppo sbrigativamente e riduttivamente, come la guerra al brigantaggio. Per cinque anni fu combattuta una guerra crudele, insidiosa e imprevista che cercò diContinue Reading

Dopo la conclusione della seconda guerra mondiale filosofi, psicoanalisti, storici discussero per anni su come centinaia di migliaia di persone comuni eseguirono con disarmante normalità le azioni più riprovevoli ed aberranti dell’ideologia nazista. La “banalità del male” come l’aveva definita Hanna Arendt nel 1963 fu soggetta ad una verifica duranteContinue Reading