Milioni (e milioni) di stelle blu

Nella nostra galassia, la Via Lattea,  la  formazione di nuove stelle è ancora attiva. Sono stelle  di grande massa che con  la  loro luce  blu  illuminano la galassia. Mentre il  gas  nel  disco della nostra galassia a spirale  ruota  al centro, si formano ingorghi  gravitazionali, creando onde di densità  a spirale.

Quando vi entra il gas forma stelle  di grande massa e di vita breve con una forte  luminosità blu.  Una stella blu è una stella massiccia di colore tendente al blu o all’azzurro di cui  esistono   svariate tipologie.

Le supergiganti blu sono stelle estremamente rare ed enigmatiche, tra le più calde e brillanti dell’Universo conosciuto, ma la loro rarità è efficacemente contrastata dalla grande luminosità, tanto che buona parte delle stelle azzurre visibili nel cielo notturno sono supergiganti blu. Dotate di una massa compresa  tra le  10 e le 50 masse solari, hanno una temperatura che può oscillare tra i 20.000 ed i 50.000 gradi Kelvin. 

Per via della loro grande massa hanno una vita relativamente breve e sono osservate principalmente nelle giovani strutture cosmiche, come gli ammassi aperti, i bracci delle galassie a spirale e le galassie irregolari; più di rado sono osservate nei nuclei delle galassie a spirale, nelle galassie ellittiche e negli ammassi globulari, composti essenzialmente da stelle vecchie.

Una famosa supergigante blu è Rigel , la stella più luminosa della costellazione di Orione, che ha una massa circa 20 volte quella del Sole ed una luminosità pari  a 60 000 volte quella  della nostra  stella. Altre  tipologie di stelle  blu  sono  le nane blu, le nane bianco-azzurre, le giganti blu, la stella vagabonda blu e le  ipotetiche nane blu evolute.

Queste stelle dalla vita breve (milioni di anni anzichè miliardi come il nostro Sole) tracciano i contorni dei bracci di spirali di uno  scintillante blu. Le stelle di massa inferiore e meno luminose come il  Sole si annidano nel  disco stellare della galassia. Di solito quindi i dischi delle galassie a spirale sono  di colore blu mutuato da queste stelle luminosissime  che bruciano in pochi milioni di anni il loro combustibile.

Il bulge ( o bulbo galattico è un gruppo di notevoli dimensioni formato da un gran numero di stelle. Il termine comunemente si riferisce al gruppo centrale di stelle che si trova nella maggior parte delle galassie a spirale) .al centro di una galassia a spirale invece è più rosso dominato  da stelle molto più vecchie di piccola massa, chiamate  stelle di Popolazione II.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.